Notizie

Torna all’elenco delle notizie

  • Grosseto – sabato 27 febbraio 2016, ore 10:00

    #FestaToscana2015 | “Felicitare una nazione e partecipare della sua prosperità” | Convegno e proiezione del nuovo documentario al Teatro Moderno, 27 febbraio 2016

    Il primato in materia di diritti è quello che ha dato alla Toscana dei Lorena maggiore notorietà e prestigio. La stessa scelta del 10 novembre come data per la Festa della Toscana ha voluto fissare la memoria del Codice leopoldino che sancì precocemente abolizione della pena di morte e divieto di tortura, nel 1786. Per la Maremma, tuttavia, l’immagine dei Lorena – Pietro Leopoldo e Leopoldo II – rimase legata piuttosto alle bonifiche e alle riforme di sovrani che apparvero meno stranieri dei precedenti toscani. Le culture cui attinse il riformismo lorenese hanno un’ispirazione unitaria: lo stretto legame tra la salute dell’ambiente e delle popolazioni, il miglioramento della vita materiale e i diritti umani, basati su principi naturali.

    Da qui la nascita del progetto Felicitare una nazione e partecipare della sua prosperità, espressione con cui il ministro Francesco Maria Gianni avrebbe definito i fini di Pietro Leopoldo. Da una ricognizione sui luoghi e sulle fonti, sulle carte dell’epoca e sugli studi, uscirà una guida per un viaggio lungo i luoghi-simbolo dei generosi tentativi di risanamento e progresso economico-civile della Maremma. Del resto dall’esperienza del viaggio Pietro Leopoldo trasse la conoscenza delle pessime condizioni delle campagne e dei borghi maremmani. Dalla permanenza in Maremma il precursore delle linee di riforma leopoldine, Sallustio Bandini, aveva tratto la certezza che “al corpo languido della Maremma [bisognasse] dilatare il cuore con qualche respiro di libertà”.

    Sono lezioni ancora utili queste, che indicano l’inizio e le tappe di un cammino tutt’altro che lineare. Furono allora un prodotto della contaminazione fra lo spirito del tempo dell’illuminismo e la tenacia con cui si cominciò a lavorare per sollevare le sorti della Maremma. Non condividiamo la stessa idea di progresso, ma ereditiamo la coscienza di una terra dalle grandi risorse.

     

    Grosseto, 27 febbraio 2016, Teatro Moderno

     

    Convegno

    Felicitare una nazione e partecipare della sua prosperità

    Grosseto – Sabato 27 febbraio 2016

    Teatro Moderno

    Programma

    Ore 10

    Saluto

    Emilio Bonifazi – Sindaco di Grosseto

    Leonardo Marras – Consigliere della Regione Toscana

    Lio Scheggi – Vicepresidente dell’ISGREC

    Ore 10,45

    Roberto Barzanti – Università di Siena

    Prosperità e diritti: per la Maremma si comincia dai Lorena.

    Ore 11,30

    Proiezione in anteprima del documentario

    Felicitare una nazione e partecipare della sua prosperità.

    Produzione ISGREC, Regione Toscana e Comune di Grosseto.

    Regia di Luigi Zannetti, cura storica di Luciana Rocchi ed Elena Vellati.

    Ore 12

    Presentazione dell’opuscolo-guida ai luoghi

    Itinerari per conoscere.

    A cura dell’ISGREC.

     

    Informazioni e prenotazioni per la mattina di sabato 27 febbraio:

    ISGREC | Via de’ Barberi 61 |  58100 GROSSETO | Tel/fax (+39) 0564 415219 | segreteria@isgrec.it

     

    Il progetto Felicitare una nazione e partecipare della sua prosperità ha come finalità pratica diffondere il materiale didattico prodotto e promuoverne l’uso. Ha come destinatario prioritario la scuola. L’ISGREC offre un supporto culturale e  organizzativo a percorsi didattici, visite guidate nei luoghi – Castiglioncello Bandini, Alberese, Casa Rossa Ximenes , Badiola, Grosseto località Steccaia.

    Per il pubblico non scolastico, potranno essere organizzate su prenotazione visite guidate in giornate pre-festive e festive.

    Tipologia: Convegno. Eventi e News. Formazione. Istituti associati. Progetto. Viaggi di studio.

    Notizia inserita da:
    Istituto storico grossetano della Resistenza e dell’età contemporanea

stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005