Notizie

Torna all’elenco delle notizie

  • Reggio Emilia – sabato 29 ottobre 2016, ore 16:30

    Apre al pubblico la biblioteca specialistica di Istoreco intitolata ad Ettore Borghi

    file_object_6210

    Programma dell’inaugurazione:

    -Saluti delle autorità
    -Ricordo di Ettore Borghi del prof. Luciano Lanzi
    -Visita guidata della biblioteca a cura di Paolo Giorgi
    -“La Resistenza siamo noi”, letture teatrali di Clizia Riva

    Durante l’inaugurazione saranno attivi i servizi di tesseramento gratuito, prestito e consultazione.
    Scarica il volantino

    La Biblioteca dell’Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia, nata insieme all’istituto nel 1965, possiede una ricchissima raccolta di oltre 25.000 documenti (tra libri, periodici, fotografie, materiale audiovisivo, manifesti e altro materiale effimero) riguardanti quegli argomenti di cui Istoreco si occupa: storia del Novecento (italiano ed europeo), antifascismo, nazismo e fascismo, resistenza, movimenti operai, Shoah, nuove Destre, Europa, con una particolare attenzione alle vicende della storia locale della città e della provincia di Reggio Emilia.
    Dopo l’inaugurazione della nuova sede, da novembre la Biblioteca sarà aperta tutti i pomeriggi da martedì a venerdì (14,30-18,30) e nelle mattine di venerdì e sabato (9-13). La Biblioteca sarà accessibile a tutti i cittadini interessati e a chiunque voglia approfondire le tematiche della storia del Novecento; con la semplice iscrizione (gratuita) tutti potranno usufruire dei nostri servizi di prestito, consultazione dei documenti, servizio di consulenza e reference per ricerche specialistiche. Inoltre, i locali della Biblioteca sono stati progettati per essere polivalenti ed utilizzati in collaborazione con Coopservice e gli altri settori di Istoreco: e a partire da novembre ospiteranno incontri con i ragazzi, presentazioni di libri, proiezioni di filmati e documentari, riunioni e convegni.

    Ettore Borghi (1937-2013) ha insegnato dal 1961 al 1997 italiano, storia e filosofia nella scuola media, all’istituto magistrale e al liceo classico Ariosto. Alla metà degli anni Cinquanta ha aderito al partito radicale, quando ne erano esponenti nazionali Ernesto Rossi, Leopoldo Piccardi, Leo Valiani e Guido Calogero. Dopo il dissolvimento di quell’esperienza entra nel partito socialista, avendo presente soprattutto la posizione di Riccardo Lombardi. Dall’inizio degli anni Settanta si considera un indipendente di sinistra. È questa la formula con cui viene eletto nel consiglio comunale di Reggio negli anni Ottanta, nella lista del PCI assieme a Maria Vergalli e, nel periodo iniziale, a don Ercole Artoni. In giunta dal 1982 al 1987 con Ugo Benassi sindaco, si è occupato soprattutto del settore nidi e scuole dell’infanzia. Per lungo tempo ha fatto parte del Direttivo di Istoreco e per 14 anni e 29 numeri (84-113) è stato direttore di “RS-Ricerche storiche”, la rivista dell’Istituto.

    Tipologia: Eventi e News. Istituti associati. Patrimonio. Presentazione. Pubblicazioni. Vita dell’Istituto.

    Notizia inserita da:
    Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia

stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005