Notizie

Torna all’elenco delle notizie

  • Firenze – lunedì 05 novembre 2018, ore 15:00

    Denigrare, discriminare, reprimere: il razzismo fascista. Corso di formazione

    Anche per questo anno scolastico l’ISRT presenta la propria proposta all’interno delle “Chiavi della Città”, l’offerta formativa del Comune di Firenze.

    Gli interessati potranno aderire tramite la piattaforma www.chiavidellacitta.it trovando la scheda del progetto che riportiamo di seguito e che è identificato con il CODICE n. 295.

    Denigrare, discriminare, reprimere: il razzismo fascista (Codice 295)
    Corso di formazione gratuito per i docenti soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte.

    Destinatari: Insegnanti, di scuola secondaria di 1° e di 2° grado.

    Referente: Direzione Istruzione del Comune di Firenze, Servizio Attività Educative e Formative, Ufficio Progetti Educativi, 055-2625691
    Progetto predisposto da: Istituto Storico toscano della Resistenza e dell’età contemporanea in collaborazione con l’Assessorato all’Educazione – Comune di Firenze e MUS.E – Progetti Arte Contemporanea Le Murate.
    Sede: via Carducci 5/37, 50121 Firenze
    Telefono: 055-284296
    Web/e-mail: www.istoresistenzatoscana.it; isrt@istoresistenzatoscana.it

    In occasione dell’80° anniversario delle leggi antisemite (2018), si propone un corso di formazione per insegnanti che, all’interno di una adeguata contestualizzazione della società italiana negli anni del Regime fascista, esamini in tre incontri il tema del razzismo fascista affrontandolo nella complessità di tutti suoi aspetti.

    Dopo una lezione introduttiva sulle dinamiche di controllo, repressione, inquadramento e assistenzialismo che segnano la società fascista, il ciclo di incontri tratterà nei successivi appuntamenti la politica razzista del regime (con particolare riferimento alle popolazioni delle colonie e a quelle slave) e la politica antisemita, alla luce dei risultati della più recente storiografia.

    Obiettivi
    Primo obiettivo del corso è promuovere l’aggiornamento dei docenti su tali tematiche, approfondendone la complessità degli aspetti, ed al tempo stesso fornire indicazioni adeguate per garantirne la restituzione didattica nelle classi. Per questo lezioni e laboratori, affidati a studiosi qualificati e a collaboratori ISRT di comprovata esperienza, saranno finalizzati a cogliere le conseguenze delle politiche razziste sul vissuto della popolazione.

    Secondo obiettivo del corso è stimolare attività didattiche nelle classi così da far sperimentare immediatamente le conoscenze acquisite e favorirne la disseminazione nelle classi, rendendole attive protagoniste. Ciò sarà possibile grazie a una specifica attività di tutoraggio e ad occasioni di approfondimento culturale in occasione delle giornate memoriali.
    Il progetto nel suo complesso tende quindi, come terzo e complessivo obiettivo, a favorire nella scuola la conoscenza scientifica di pagine tanto significative della storia nazionale, ma anche a stimolare riflessioni e sguardi diversi su significativi problemi del “tempo presente”, a fronte del diffondersi crescente di fenomeni di razzismo, discriminazione, nazionalismo sia nel contesto europeo che nelle nostre realtà. Ciò appare ancor più importante in questi anni nei quali è ricorso il 70° anniversario della Costituzione. Proprio la conoscenza di queste pagine di Storia può concorrere a promuovere una conoscenza consapevole del valore della Carta del ’47, base della civile convivenza democratica, e a favorire una reale educazione alla cittadinanza delle giovani generazioni.

    Metodologia
    Il progetto intende promuovere la partecipazione attiva degli insegnanti e delle classi e quindi prevede una metodologia di coinvolgimento progressivo di entrambi i soggetti lungo tutto il corso dell’anno scolastico.

    Corso di formazione per insegnanti in tre appuntamenti, ciascuno dei quali composto da una lezione frontale da parte di docenti esperti e in un laboratorio didattico per l’applicazione delle conoscenze storiche al lavoro curriculare con le classi.

    Attività nelle classi
    Il corso è finalizzato ad un’immediata definizione e realizzazione di percorsi didattici nelle classi che gli insegnanti partecipanti dovranno rendicontare a fine anno scolastico. Per il conseguimento di queste attività, gli insegnanti saranno supportati dal tutoraggio dell’ISRT attraverso supporto online e incontri concordati. Si promuove così una metodologia di lavoro di gruppo atta a favorire la reciproca contaminazione di esperienze e pratiche fra tutor e insegnanti e fra questi ultimi in un confronto su teorie e pratiche della didattica della storia su tali tematiche.

    L’iniziativa è così articolata:

    3 incontri di 3 ore ciascuno (1,5 ore di lezione e discussione; e 1,5 ore di laboratorio didattico).

    lunedì 5 novembre,
    lunedì 12 Novembre (visita Le Murate)
    lunedì 19 novembre,
    lunedì 3 dicembre

    Sede: ISRT. Via Carducci 5 /37
    Orario: 15.00-18.00

    Temi dei tre incontri

    Lezione: L’Italia del ventennio: la società fascista; lezione-laboratorio: Simboli e stili del neofascismo:un’analisi
    Lezione: Il razzismo fascismo (contro i “negri” e contro gli slavi);
    Laboratorio: Confini e rappresentazioni dell’altro lungo il “Confine orientale” italiano
    Antisemitismo fascista;
    Laboratorio: La narrazione antisemita: analisi di testi.

    Visita alle Murate: percorso guidato al Complesso delle Murate per conoscerne la storia dalla sua fondazione come convento femminile alla trasformazione in carcere nell’Ottocento fino al 1986.
    In relazione ad aspetti trattati nel corso del primo incontro sarà possibile fare un percorso all’interno delle Murate a cura MUS.E, (cod…. “Visitare Le Murate”) per conoscerne la storia, dalla sua fondazione come convento femminile alla trasformazione in carcere nell’Ottocento fino al 1986.

    Iniziative culturali di approfondimento: il corso sarà integrato da iniziative di approfondimento storico che l’ISRT organizzerà in collaborazione con l’Assessorato in occasione delle Giornate della Memoria e del Ricordo (durata stimata 3 ore ciascuna).

    Attività didattica richiesta agli insegnanti partecipanti: al termine del corso viene richiesto a ciascun partecipante la realizzazione di un prodotto didattico sui temi trattati, da presentare all’ISRT e all’Assessorato entro fine aprile 2019. A sostegno del lavoro degli insegnanti, momento di verifica del corso e occasione di immediata disseminazione dei suoi contenuti nelle classi, l’ISRT svolgerà attività di tutoraggio secondo il seguente schema:

    Dicembre: incontro organizzativo di definizione e programmazione dei lavori.
    Fine febbraio: incontro di verifica (confronto e integrazione).
    Fine marzo: incontro conclusivo.

    Alla consegna dei lavori l’ISRT certificherà ai docenti partecipanti un corso di formazione di 20 ore nel rispetto della normativa ministeriale.

    Tipologia: Ciclo di lezioni. Eventi e News. Formazione. Istituti associati.

    Notizia inserita da:
    Istituto storico della Resistenza in Toscana

stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005