Notizie

Torna all’elenco delle notizie

  • Novara – giovedì 24 gennaio 2019, ore 14:30

    I giovedì letterari dell’Istituto Fornara-Nell’abisso del lager. Voci poetiche sulla Shoah. Un’antologia,

    In occasione del Giorno della memoria 2019 Giovanni Tesio, tra i maggiori studiosi dell’opera di Primo Levi, propone con Interlinea la prima antologia di testimonianze poetiche italiane e internazionali sulla Shoah. Un tipo di libro che mancava sul tema. Il testo verrà presentato alla presenza dell’autore in dialogo con Giovanni Cerutti, direttore scientifico dell’Istituto Fornara, nell’ambito dei giovedì letterari della biblioteca civica Negroni di Novara il 24 gennaio 2019.

    Ecco la scheda del libro:

    Nell’abisso del lager. Voci poetiche sulla Shoah. Un’antologia,

    a cura di Giovanni Tesio, Interlinea, Novara 2019, pp. 296, euro 18

    (collana “Lyra”, 77. ISBN 978-88-6857-229-7)

    «Dopo Auschwitz scrivere ancora poesie è barbaro» è la frase del filosofo Adorno che ha suscitato tante polemiche ma anche stimolato a riscoprire le voci poetiche più intense della Shoah, per la prima volta qui riunite in un’antologia internazionale. Emerge soprattutto il loro valore di testimonianza, di presa diretta e di riflessione, che non attenua l’importanza anche estetica dei testi di Paul Celan o Nelly Sachs, di Dietrich Bonhoeffer o Mario Luzi, fino ad Antonella Anedda ed Erri de Luca. Un libro che scuote le coscienze con la forza della poesia: per non dimenticare che, come ha scritto Primo Levi nella Tregua, «guerra è sempre».

    Notizia sul curatore

    Giovanni Tesio (1946), già ordinario di letteratura italiana presso l’Università del Piemonte Orientale A. Avogadro, ha pubblicato alcuni volumi di saggi (l’ultimo, La poesia ai margini, per Interlinea, nel 2014), una biografia di Augusto Monti, una monografia su Piero Chiara, molte antologie. Ha curato per Einaudi la scelta dall’epistolario editoriale di Italo Calvino, I libri degli altri (1991); più recentemente la conversazione con Primo Levi, Io che vi parlo (2016), e più recentemente ancora, presso Interlinea, un altro volume di considerazioni su vita e opera di Levi, Primo Levi. Ancora qualcosa da dire (2018). Sempre presso Interlinea un pamphlet in difesa della lettura, della letteratura e della poesia, I più amati. Perché leggerli? Come leggerli? (2012), un “sillabario” intitolato Parole essenziali (2014) e l’antologia poetica Piture parolà. Arte in poesia (2018). La sua attività poetica, dopo esordi lontani, è sfociata nella pubblicazione di un canzoniere in piemontese di 369 sonetti, intitolato Vita dacant e da canté (Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis, Torino 2017). È stato per trentacinque anni collaboratore della “Stampa”, al cui inserto, “Torinosette”, collabora tuttora. Di quest’anno, uscito presso Lindau, il suo primo libro narrativo, Gli zoccoli nell’erba pesante. è tra i fondatori e direttori della collana di poesia “Lyra”.

    Tipologia: Conferenza. Eventi e News. Giorno della memoria. Istituti associati.

    Notizia inserita da:
    Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola “Piero Fornara”

CAS
stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005