Notizie

Torna all’elenco delle notizie

  • Milano – venerdì 25 gennaio 2019, ore 18:00

    Una surreale normalità. L’Italia al tempo delle leggi antiebraiche

    Proiezione del docuweb sull’Italia al tempo delle leggi antiebraiche

    25 gennaio 2019, ore 18
    Casa della memoria
    via Confalonieri 14, Milano (MM5 Isola | MM2 Gioia)

    Nel 1938 l’Italia si dota, come altri paesi europei, di una completa e moderna legislazione razziale che esclude gli ebrei dalla vita sociale ed economica del paese, e cancella in un sol colpo oltre sessant’anni di assimilazione e partecipazione alla vita pubblica da parte della minoranza ebraica.

    La propaganda di regime traccia un solco profondo tra gli ebrei ed il resto della popolazione italiana, in un crescendo di annunci e prese di posizione che mettono al centro del dibattito pubblico il mito della razza e il pregiudizio antiebraico, predisponendo il clima culturale e politico che porta all’emanazione dei “provvedimenti per la difesa della razza”.

    Il documentario ripercorre le fasi che hanno portato alla promulgazione delle leggi antiebraiche, inserendole nel contesto dell’ebraismo italiano di inizio Novecento, e la conseguente reazione delle comunità israelitiche, e dei suoi componenti, all’emarginazione inaspettata. Attraverso la voce di storici, testimoni ed esperti la ricostruzione permette di confrontarsi con gli effetti e le conseguenze di questi provvedimenti, mostrandone la pervasività e l’efficacia.

    Alla prospettiva di carattere nazionale si affianca la ricostruzione dell’impatto che le leggi del 1938 hanno avuto su Modena e sulla locale comunità ebraica, con il racconto di come questa abbia fatto fronte alle difficoltà ed alle privazioni dei propri iscritti. L’immediata creazione di una rete di sostegno fra correligionari, l’organizzazione di una scuola interna e il tentativo di opporsi alla persecuzione sono alcuni degli aspetti che caratterizzano i mesi successivi all’entrata in vigore delle leggi antiebraiche.

    Il suicidio dell’editore modenese ed ebreo Angelo Fortunato Formiggini, che si getta dalla Ghirlandina il 29 novembre 1938, in aperta polemica con il regime di Mussolini e con i recenti provvedimenti razziali, è l’episodio simbolo dello sgomento ma è anche l’occasione per riscoprire la produzione di un geniale uomo di cultura ed il suo straordinario archivio, da lui stesso donato alla Biblioteca Estense di Modena e ancora ivi conservato.

    Attraverso i filmati d’epoca dell’Istituto Luce e un apparato documentario ampio ed articolato, tratto dai principali archivi cittadini oltre che da fondi privati, la ricostruzione si sviluppa fino al culmine della persecuzione, con gli arresti e le deportazioni. La riflessione abbraccia anche il periodo successivo al termine della guerra mondiale, raccontando la difficile ripresa che l’Italia affronta e il complesso spostamento dei profughi ebrei, per molti dei quali Modena ha svolto un ruolo centrale a livello europeo. L’abolizione delle leggi antiebraiche si è rivelata un processo lento e difficile che gli ebrei italiani hanno dovuto affrontare tra ostacoli e difficoltà per tornare alla vita, spesso impiegandoci molti anni prima di vedere riconosciuti i propri diritti e trovare spazio nella memoria pubblica.

    A ottanta anni di distanza dall’emanazione dei provvedimenti che hanno dato vita ad una persecuzione di stato è giusto interrogarsi su cosa abbia significato l’esclusione di una parte dei cittadini italiani dalla comunità nazionale, e sui meccanismi che hanno dato vita ad uno stato autoritario che ha creato la propria identità anche attraverso l’esclusione e la persecuzione di una minoranza.


     

    Una surreale normalità

    Regia: Federico Baracchi, Nico Guidetti

    Coordinamento scientifico: Giulia Dodi

    Con l’intervento di:
    Marta Affricano
    Matteo Al-Kalak
    Martina Bagnoli
    Lorenzo Bertucelli
    Alberto Cavaglion
    Federica Di Padova
    Giulia Dodi
    Valeria Galimi
    Beniamino Goldstein
    Amedeo Osti Guerrazzi
    Liliana Pacciotto Fargion
    Michele Sarfatti
    Guri Schwarz
    Claudio Silingardi
    Giovanni Taurasi
    Sara Torresan

    Archivi consultati:
    Archivio della Comunità Ebraica di Modena
    Archivio di Stato di Modena
    Archivio Storico Comunale di Modena
    Biblioteca Estense Universitaria – Fondo Formiggini
    Fondazione Modena Arti Visive
    Fondo privato famiglia Sinigaglia
    Fondo privato di Marta Affricano
    Istituto Luce
    Istituto Storico di Modena

    Tipologia: Eventi e News. Film. Giorno della memoria. Istituti associati. Presentazione. Ricorrenze.

    Notizia inserita da:
    Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia “Ferruccio Parri” Milano

CAS
stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005