Notizie

Torna all’elenco delle notizie

  • Vito d’Asio (Pordenone) – sabato 17 maggio 2014, ore 20:30

    Presentazione: “Comandante Daniel, un ufficiale russo nella Resistenza friulana”

    SABATO 17 MAGGIO 2014, alle ore 20.30, presso l’Auditorium Comunale di Casiacco frazione di Vito d’Asio in provincia di Pordenone, nell’ambito dell’ evento in omaggio alla memoria di Danijl Avdeev Varfolomeievic, comandante del Battaglione “Stalin” della Brigata Garibaldi “Picelli”, caduto nell’ottobre del 1944 nella Resistenza friulana in Val d’Arzino e decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria, si svolgerà l’incontro con il prof. Alberto Buvoli, Direttore dell’Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione, che presenterà la sua monografia “Comandante Daniel, un ufficiale russo nella Resistenza friulana” (Comune di Pordenone, 2005).

    Nell’occasione, per celebrare il 70° dalla costituzione della “Repubblica libera della Carnia e dell’Alto Friuli”,  sarà proiettato il film di Marco Rossitti “Carnia 1944, un’estate di libertà“.

    L’evento è promosso dal COMUNE DI VITO D’ASIO, COMUNE DI CLAUZETTO, ANPI PROVINCIALI DI UDINE E PORDENONE, IFSML DI UDINE, ASSOCIAZIONE PARTIGIANI  OSOPPO-FRIULI, CENTRO PER LO SVILUPPO TRANSNAZIONALE TRA L’ITALIA E LA RUSSIA (PALMANOVA), con il  il patrocinio della REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA.

    Motivazione ufficiale del conferimento a Danijl Avdeev (1917-1944) della “Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria”:

    “Ufficiale della cavalleria sovietica, si sottraeva alla deportazione nazista ed attraverso la Svizzera, guidando un gruppo di connazionali, dopo dura ed arditissima marcia, giungeva nelle Prealpi Carniche in Friuli. Qui riuniva in un reparto unico tutti i cittadini sovietici sfuggiti alla prigionia nazista e si metteva agli ordini del Comando Garibaldi del Friuli, operando con coraggio e sagacia contro il comune nemico. Nel novembre del 1944, durante la violenta offensiva nazista lungo le valli dell’Alto Tagliamento e dell’Arzino, Danijl  Avdeev Varfolomeievic, con alcuni partigiani, nel tentativo di far saltare la strada da dove irrompeva il nemico, venne sopraffatto da ingenti forze naziste e dopo strenua ed eroica difesa che permetteva lo sganciamento dei partigiani italiani, cadde in un sublime atto di eroismo donando la sua giovane vita alla causa della Liberazione d’talia”.

    Tipologia: Conferenza. Eventi e News. Film. Istituti associati. Presentazione. Ricorrenze.

    Notizia inserita da:
    Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione

Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005