Alcide Malagugini 1887-1966

Alcide Malagugini 1887-1966

A Pavia il 20 gennaio 2018, presso lo spazio Santa Maria Gualtieri in piazza della Vittoria si terrà dalle 9.00 alle 13.00 il convegno

Alcide Malagugini 1887-1966. Un socialista dai banchi di scuola a quelli del Parlamento

che introdurrà la mostra in venti pannelli illustrativi dell’esperienza politica e culturale di Alcide Malagugini.

Mostra e convegno sono stati promossi e realizzati dalla Fondazione Memoria della Deportazione in collaborazione con l’ISTORECO di Pavia, la Famiglia Alberti-Malagugini e la Fondazione Malagugini, col patrocinio del Comune di Milano, del Comune di Pavia, del Comune di Rovigo e il contributo del MIBACT.

La mostra resterà esposta  tutti i giorni dalla 10.00 alle 19.00 fino al 28 gennaio 2018.

Programma del convegno

Al Convegno del 20 gennaio intervengono, dopo i saluti istituzionali:

Livio ZerbinatiGli anni della formazione a Rovigo

Giulia CelegatoIl primo Sindaco socialista di Pavia (1920-1922)

Massimo CastoldiUn’idea di scuola

Jacopo PerazzoliIl politico nazionale: dalla Consulta alla svolta del 1956

Pierangelo LombardiIl quadro politico locale: il centrosinistra a Pavia e il distacco dal PSI

Anna CeladinDal PSI al PSIUP

Coordina Luca Alberti

Alcide Malagugini

Alcide Malagugini, amico d’infanzia, compagno di studi e “fratello di fede” di Giacomo Matteotti a Rovigo, studiò all’Università di Pavia, dove si laureò in Lettere nel 1910. Attivo nel partito socialista divenne sindaco di Pavia nel 1920 e fu costretto alle dimissioni dal fascismo dopo la marcia su Roma. Fiero antifascista durante il Ventennio fu ancora costretto dal regime a lasciare l’insegnamento al liceo Manzoni di Milano nel 1926. Da allora manifestò la propria resistenza civile al fascismo nelle scuole private laiche e religiose di Milano, fino a realizzare il progetto di una propria piccola scuola autonoma nella quale insegnarono con lui Fernanda Wittgens e Vittorio Enzo Alfieri. Membro della Consulta e dell’Assemblea Costituente per il Partito Socialista. Fu in Parlamento per tutte le prime quattro legislature. Morì a Milano nel 1966.

Contenuti correlati

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005