Catalogna bombardata

Catalogna bombardata

Commemorazione 80° anniversario della Guerra Civile Spagnola (1936-’39)

In memoria di un evento di così grande rilevanza, è doveroso ricordare una vicenda poco conosciuta che ha visto un ruolo decisivo dell’Italia fascista, sia pure in collaborazione con la Germania di Hitler e la Spagna di Franco: i bombardamenti navali ed aerei, iniziati il 30 ottobre 1936, su Barcellona e sulla Catalogna considerati come i primi bombardamenti terroristici contro i civili di una grande città militarmente indifesa.

Per questo è stata allestita la mostra “Catalogna bombardata“, che vede l’INSMLI (oltre all’Istituto storico di Modena e – tra gli altri – AICVAS e ANED) tra gli enti promotori.

La mostra – presentata alla sala Polivalente Piazza Pierino Manni Ghevio di Meina domenica 28 febbraio 2016 alle ore 14.30 – dal 4 marzo sarà esposta al Museo Chalet di Villa Faraggiana

Le tappe successive:

SESTRI LEVANTE

Sala “Riccio” Palazzo del Comune
Piazza Matteotti, 3

Da Sabato 19 Marzo a Sabato 26 Marzo 2016

Presentazione Sabato 19 Marzo ore 16
Interviene Domenico Saguato del Centro Documentazione Logos
Organizzazione Anpi di Sestri Levante, logos-centrologosgenova

BERGAMO

Da Martedì 12 Aprile a Domenica 1 Maggio 2016

SESTO CALENDE

Sala “Consiliare” Sede Anpi
Piazza Mazzini, 1

Da Sabato 23 Aprile a Martedì 26 Aprile 2016

Organizzazione Anpi Sesto Calende – Presidente Giovanna Gazzetta Negri

ROVATO

Biblioteca di Coccaglio

Da Lunedì 2 Maggio a Sabato 7 Maggio

BOLOGNA

Istituto per la storia e le memorie del ‘900 Parri Emilia-Romagna
Via Sant’Isaia, 18

Da Lunedì 2 Maggio a Sabato 21 Maggio 2016

GENOVA

Palazzo Ducale
Sala del Minor Consiglio
Piazza Giacomo Matteotti, 9

Da Martedì 10 Maggio a Sabato 14 Maggio 2016

Consuntivo a conclusione Sabato 14 Maggio ore 15
Interviene Domenico Saguato del Centro Documentazione Logos

SAVONA

Da Lunedì 23 Maggio a Domenica 29 Maggio 2016

VENEZIA

Dipartimento Storia Cà Foscari
Cà delle Zattere (loc)

Da Lunedì 23 Maggio a Domenica 5 Giugno 2016

MODENA

Istituto Storico della Resistenza e di Storia Contemporanea
Viale Ciro Menotti, 137

Da Martedì 5 Luglio a Martedì 26 Luglio 2016

LUGANO

Liceo Cantonale Lugano 1
Viale Carlo Cattaneo 4, Lugano – Svizzera

Settembre 2016

BRESCIA

I.t.c.s. Abba Ballini
Via Tirandi, 3

Da Mercoledì 12 Ottobre a Venerdì 21 Ottobre 2016

MILANO

Casa Della Memoria
Via Confalonieri, 14

Da Giovedì 10 Novembre a Giovedì 24 Novembre 2016 DATA DA CONFERMARE

TORINO

Museo diffuso della Resistenza, della deportazione, della guerra, dei diritti e della libertà
Corso Valdocco, 4/A

Novembre – Dicembre 2016

Presentazione al pubblico italiano, tratta dal sito http://www.mostracatalognabombardata.it/

La Guerra civile spagnola (1936-’39) ha rappresentato, dopo il ciclo rivoluzionario 1917-’21, il punto più alto raggiunto dalla lotta delle classi nell’Europa del Novecento, oltre che naturalmente una delle pagine più importanti e drammatiche della storia dell’antifascismo europeo. In occasione dell’ottantesimo anniversario (1936-2016) e nell’ambito di una campagna triennale tesa a ricordare ed a far conoscere meglio quella tragica pagina della storia del XX secolo, le Associazioni che avevano organizzato nella primavera 2015 la Mostra sulla Resistenza operaia a Berlino contro il nazismo (ANPI, ANED, Centro Filippo Buonarroti, Logos), hanno deciso di continuare nel loro impegno teso da un lato all’approfondimento della storia del Movimento operaio e dall’altro alla diffusione della conoscenza di pagine poco conosciute della storia dell’antifascismo europeo. Un’occasione propizia ci è stata offerta dalla Mostra “Catalogna Bombardata” realizzata dal Memorial Democràtic della Generalitat de Catalunya in occasione del 75° anniversario dei bombardamenti dell’Italia fascista sulla popolazione civile catalana. Si tratta infatti di una vicenda poco conosciuta (anche perché contraddice il luogo comune degli “italiani brava gente”…) ma che è doppiamente significativa, in quanto fu da un lato tra i primi episodi di bombardamento su civili indifesi di una regione importante e di una grande città e dall’altro lato fu compiuto dall’Italia fascista di Mussolini, fatto questo che permette di considerare la resistenza eroica del popolo di Barcellona e della Catalogna contro i bombardamenti come una pagina gloriosa della lotta dell’antifascismo europeo. Grazie alla collaborazione con l’Associazione ALTRAITALIA di Barcellona, che ha anche tradotto in italiano i pannelli della Mostra, abbiamo così accolto l’invito del Memorial Democràtic ad esporre la Mostra nelle città italiane. Naturalmente abbiamo subito ottenuto la disponibilità dell’AICVAS (Associazione Italiana Combattenti Volontari Antifascisti di Spagna) e di numerose altre Istituzioni ed Associazioni dell’Antifascismo (come testimoniano i loghi riportati nella home-page) che hanno aderito con entusiasmo e sono entrate a far parte del Comitato Promotore Nazionale. La Mostra è formata da 15 pannelli roll-up nella versione bilingue catalano-italiano.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005