Con quante scuole con quali scuole

Con quante scuole con quali scuole

Dall’emergenza alla progettazione della ricostruzione

Dove: Tensostruttura di Caldarola (MC)
Quando: 17 giugno 2017
Orario: 10.00 – 17.00

PROGRAMMA (in corso di aggiornamento)

09,45 | Accoglienza e registrazione

10,00 | Saluti del Sindaco di Caldarola

10,15-12,30 | Interventi degli invitati e del pubblico

Hanno dato la propria disponibilità per gli interventi:

Cesare Spuri – Direttore dell’Ufficio speciale per la ricostruzione post sisma 2016

On. Irene Manzi – Segretario Commissione permanente VII Cultura – Camera dei Deputati

Silvia Napoli – Comitato Tecnico Aree Interne

Manuela Manenti – Regione Emilia Romagna,

Struttura Tecnica del Commissario Delegato alla ricostruzione Sisma Emilia 2012

Silvia Spinaci  – Responsabile CISL Macerata in rappresentanza di CGIL- CISL- UIL Macerata

Giorgio Gentili – Dirigente scolastico

Rappresentanza del Comitato dei genitori
“La scuola che vorrei nella valle del Fiastra”

12,30-14,00 | Pausa Pranzo

14,00-16,30 | Tavoli di lavoro
Costruiamo insieme linee guida per le scuole del futuro

con:

Rappresentanze dei Sindaci del cratere

Associazioni (Actionaid, Cittadinanzattiva, Save The Children, Associazione ONDATA, Con i bambini, SOS-School of Sustainability, Legambiente Onlus)

Dirigenti Scolastici e docenti

Comitati locali del cratere

Partecipanti e interessati

16,30-17,30 | Sessione plenaria e presenta­zione delle idee; feedback e discussione

17,30 | Conclusioni


Si sta chiudendo un anno difficilissimo per molti degli istituti scolastici dell’entroterra maceratese, colpiti dal terremoto, con scuole delocalizzate nei paesi della costa, altre dislocate in tensostrutture, in spazi commerciali e aziendali oppure nei moduli del terremoto del 1997.

Incerto è il loro avvenire, se è vero che le paure,  i ritardi e le problematiche connesse alla pianificazione di un qualche assetto futuro di quei territori stanno spingendo molti genitori a iscrivere i propri figli lontano dalle zone colpite dal sisma.

Si apre dunque per le scuole dell’entroterra maceratese una stagione densa di problemi e di scelte che inevitabilmente peseranno sul futuro delle comunità e viceversa. Da una parte si comprende la necessità che la ricostruzione avvenga in tempi rapidi, dall’altra si avverte l’esigenza che la progettazione architettonica (e non solo!) delle nuove strutture scolastiche sia condivisa e coinvolga in tutte le fasi le comunità, gli operatori della scuola, i decisori politici, gli esperti del territorio. Da  un lato si registra il pullulare di progetti di ricostruzione scolastica finanziati e diretti nei singoli comuni da enti vari e associazioni private, dall’altro si avverte la necessità di evitare la frammentazione mediante linee guida comuni, affinché le future scuole, oltre a essere sicure, rispondano a modelli educativi innovativi e creativi, con ambienti di apprendimento accoglienti, dinamici, inclusivi, interattivi, osmotici e aperti all’intera comunità.

Per conoscere lo stato delle cose attuale, elaborare e condividere idee e possibili articolazioni dei progetti, l’Università di Macerata, l’Istituto Storico di Macerata, ActionAid Italia e Cittadinanzattiva con la collaborazione di Save the Children Onlus, l’associazione ONDATA e Cronache Maceratesi intendono organizzare per il giorno 17 giugno 2017 a Caldarola il convegno “CON QUANTE SCUOLE  CON QUALI SCUOLE  dall’emergenza alla progettazione della ricostruzione”.

All’evento sono stati invitati: Dipartimento Protezione Civile, Ufficio Speciale per la Ricostruzione Post-Sisma 2016 Marche, Comitato Aree Interne, Ufficio Scolastico Regionale Marche, Regione Emilia Romagna – Ricostruzione scuole post-sisma, Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE), Sindacati (CGIL,CISL,UIL), rappresentanza dei Sindaci del cratere, Associazioni ed entità di livello nazionale (Con i bambini, SOS-School of Sustainability, Legambiente Onlus), Dirigenti Scolastici e Comitati Locali del cratere.

Contenuti correlati

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005