Il primo ventennio democratico

Il primo ventennio democratico

venerdì 15 dalle ore 16.30 e sabato 16 dalle 9.30, presso la sala convegni della Fondazione Pescarabruzzo, corso Umberto I n. 83, si svolgerà il convegno nazionale

L’Italia repubblicana: costruzione, consolidamento, trasformazioni.

Il primo ventennio democratico dal 1946 al 1966

promosso dalla Fondazione Brigata Maiella con il patrocinio della Società italiana per lo studio della storia contemporanea – Sissco e dell’Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea

Pescara, 15-16 dicembre 2017

Il convegno è il primo appuntamento di un ciclo triennale (dicembre 2017-2018-2019), lungo il quale rileggere e ripensare in forme critiche la storia dell’Italia repubblicana, in un percorso di settant’anni che attraversa plurime storie generazionali. Muovendosi tra fattori sia di continuità sia di trasformazione, verranno scandite dal ciclo di convegni le principali acquisizioni proposte dalla storiografia: il primo ventennio della Repubblica; gli anni tra Sessanta e Settanta; il trentennio dagli anni Ottanta a oggi. Partendo anche dalle domande che ci poniamo nel tempo presente, ci si propone dunque di definire un percorso tematico attento alle peculiarità della democrazia e della società in Italia, con un occhio particolare ad alcuni dei suoi nodi strutturali e di lungo periodo.

Comitato scientifico: Enzo Fimiani, Patrizia Gabrielli, Maurizio Ridolfi

Segreteria organizzativa: Alessandra De Nicola

venerdì 15 dicembre – ore 16.30-19.30

Saluti Nicola Mattoscio (Presidente Fondazione Brigata Maiella)

Introduce Enzo Fimiani (comitato scientifico Fondazione Brigata Maiella)

Presiede Maurizio Ridolfi (Università della Tuscia, Viterbo)

Intervengono

Antonio Varsori (Università di Padova) I fattori nazionali ed internazionali nella costruzione dell’Italia democratica

Guido Melis (Sapienza Università di Roma) Le istituzioni repubblicane

Paolo Gheda (Università della Valle d’Aosta) I territori della Repubblica: centro e periferie, regioni e spazi locali

sabato 16 dicembre 2017 – ore 9.30-12.30

Presiede Patrizia Gabrielli (Università di Siena, sede di Arezzo)

Intervengono

Elda Guerra (Centro di documentazione delle donne, Bologna) Donne e relazioni di genere nella costruzione dell’Italia post-bellica 

Emanuela Scarpellini (Università Statale di Milano) Consumi e costumi: l’impatto della modernizzazione

Leonardo Campus (Sapienza Università di Roma) Rappresentazioni e immaginario: le canzoni delle generazioni postbelliche

Tavola rotonda con i relatori coordina: Giovanna Tosatti (Università della Tuscia, Viterbo)

Conclusioni

Maurizio Ridolfi (Università della Tuscia, Viterbo)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005