Scomparso Gianni Perona

Scomparso Gianni Perona

A nome mio personale, degli organi direttivi e dei dipendenti dell’istituto Nazionale “Ferruccio Parri” partecipo al dolore della famiglia per la scomparsa del prof. Gianni Perona, già direttore amministrativo dal 1999 al 2000 e direttore scientifico dal 2003 al 2011 dell’Istituto nazionale per la storia del Movimento di Liberazione in Italia – Insmli.

La cui attività professionale si è sempre strettamente intrecciata all’impegno nell’istituto Piemontese e nell’Istituto nazionale, ai quali ha dato fondamentali contributi di ricerca, di impegno, di passione civile.

Paolo Pezzino

Contenuti correlati

Condividi

2 Commenti

  1. Alessandro Magherini

    Non è solo l’immensa competenza in campo storico ed editoriale che ricorderò del prof. Perona, ma la disponibilità e il garbo che aveva nelle relazioni umane, l’empatia e il senso dell’umorismo. Fu lui ad affidarmi, quando nel 2005 entrai in Istituto come docente comandato, la Redazione pubblicazioni: un compito che allora era quasi una sfida. In quegli anni l’Istituto ha prodotto testi di notevole valore scientifico e io ho vissuto un’esperienza professionale ricca e soddisfacente. Devo molto a Gianni Perona per il sostegno, i consigli, le direttive che mi ha dato, la sua scomparsa mi rende triste e lo ricorderò sempre come un maestro. Esprimo alla famiglia le condoglianze più sentite.

    • Redazione

      E’ una perdita che colpisce tutti, Alessandro. Chiunque abbia lavorato all’Istituto nazionale in quegli anni deve a Gianni qualcosa. Ci mancherà davvero.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAS
stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005