Sessantotto e dintorni

Sessantotto e dintorni

Sessantotto e dintorni è la mostra sul ’68 a Savona e in Italia curata dalla professoressa Giosiana Carrara, che sarà visitabile dal 25 aprile al 1° maggio presso il Palazzo del Commissario al Priamar, nell’ambito delle iniziative per la Festa della Liberazione.

Intervengono

Giorgio Amico, Franca Ferrando e Mario Lorenzo Paggi.

A cura dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Savona.

L’ISREC dedica quest’anno una mostra al cinquantenario del ’68, stagione spartiacque per la storia del mondo occidentale, che dalla metà degli anni Sessanta giunge ai primi anni Settanta. Dalle rivolte nei campus universitari degli Stati Uniti contro la guerra in Vietnam e le discriminazioni razziali sino alle ribellioni nelle piazze europee di studenti e operai che contestano i sistemi scolastici, i valori tradizionali, le forme del potere politico ed economico. Ovunque un’intera generazione mette in atto un processo rivoluzionario profondo, non riducibile ad un mero fenomeno di costume.

A Savona la mobilitazione coinvolge da subito le scuole e le fabbriche innescando fermenti politici e culturali del tutto nuovi, così come nuovo è il ruolo che vanno assumendo componenti sociali sino ad allora ai margini del discorso pubblico, i giovani e le donne.

Tuttavia a cinquant’anni di distanza è ancora difficile focalizzare la portata di questa rivoluzione. Anche per questo l’ISREC intende avviare una ricerca storica sul biennio 1968 – 1969, che proseguirà il prossimo anno tramite iniziative di ampio respiro.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

stampa clandestina
Privacy&Cookie | Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005