Il confine più lungo. Affermazione e crisi dell’italianità adriatica

Percorso tematico legato al Giorno del Ricordo
–> Visualizza gli altri

Un progetto del Comune di Rimini, dell’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione del Friuli Venezia Giulia (IRSMLFVG), del Dipartimento di scienze politiche e sociali dell’Università di Trieste, dell’Associazione delle Comunità Istriane (erede del CLN dell’Istria), con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Rimini e dell’Istituto storico di Rimini.

La mostra ha il patrocinio dell’Associazione ADES (Associazione Amici e Discendenti degli Esuli Giuliani, Istriani, Fiumani e Dalmati). Si ringrazia per la collaborazione Mattia Vitelli, delegato provinciale dell’Associazione ADES.

Direzione scientifica: Raoul Pupo, Università di Trieste Dipartimento di scienze politiche e sociali

Comitato scientifico: Roberto Spazzali (IRSMLFVG), Fabio Todero (IRSMLFVG) e Chiara Vigini (ACI)

Coordinamento: Laura Fontana, Responsabile del Progetto Educazione alla Memoria del Comune di Rimini.

stampa clandestina
Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005