Il gioco delle regole – Le regole del gioco

Da quest’anno, pur nelle difficili condizioni della riapertura delle scuole causate dall’epidemia di Covid -19, ai piani di lavoro si aggiunge una materia curricolare che, nelle descrizioni delle sue Linee Guida, vuole presiedere alla costruzione di un ethos di cittadinanza incentrato sull’esercizio di virtù civiche e, insieme, di competenze risultanti da progetti e compiti di realtà realizzati nella vita scolastica e al di fuori di essa. Una meta resa ancor più necessaria dall’attuale contingenza.  L’Isral ha affrontato le diverse domande e i necessari approfondimenti che si accompagnano alla sua introduzione, a partire dai quesiti relativi alla sua collocazione nei curricola e alla proposta sua “trasversalità” tra aree disciplinari, per approdare poi al rapporto con le esperienze di Cittadinanza e Costituzione: ha approntato così un progetto di formazione rivolto in primo luogo ai docenti, e successivamente ai gruppi classe

Il corso è presente sulla piattaforma SOFIA del Ministero della Pubblica Istruzione con il codice 50165, per un totale di 15 ore di formazione (9 di lezione e 6 di lavoro autonomo) e si svolgerà online sulla piattaforma Zoom. Per ragioni organizzative si prega anche di inviare a didattica@isral.it il modulo di iscrizione allegato nella circolare.

progetto_educazione_civica_isral_circolare

locandina_ed_civ_riv

La guerra di Nuto…e Nuto racconta

La guerra di Nuto…E Nuto racconta è una video intervista realizzata a Nuto Revelli nell’aprile 2001, una delle ultime da lui rilasciate prima della sua scomparsa, da utilizzare nelle iniziative culturali e didattiche che si svolgeranno nel territorio provinciale, regionale e non solo. La registrazione della video testimonianza fu effettuata da alcuni ragazzi  allora ospiti della Comunità di San Benedetto al Porto di don Andrea Gallo (Cascina Rangone di Frascaro in provincia di Alessandria) e se denota alcuni limiti dal punto di vista tecnico, testimonia  al contempo l’intensità del confronto tra generazioni che quella occasione offerse.

L’Isral, in collaborazione e con il sostegno del “Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e della Costituzione del Consiglio Regionale del Piemonte”,  nei prossimi giorni recapiterà alle scuole e alle biblioteche della provincia (e a quelle che ne faranno richiesta) un cofanetto che contiene una chiavetta Usb. La chiavetta  oltre alla video intervista (della durata di circa un’ora e sottotitolata per sopperire alla qualità non sempre buona dell’audio)  che attraversa più di cinquant’anni di storia, raccoglie un apparato documentario a più voci illustrativo del progetto e dell’esperienza di una personalità  così significativa del Novecento.

Con il contributo di diversi soggetti, abbiamo finalmente costruito e messo a disposizione del pubblico una risorsa importante per la conservazione della memoria, per la costruzione della storia del nostro Paese e per la divulgazione della cultura. L’obiettivo è quello di offrire sempre nuovi stimoli ed emozioni a chi studia, lavora e vive in questa congiuntura storica così complicata per il mondo intero.

Mettere questo materiale a disposizione della comunità è l’ultimo tassello di un percorso completato con pazienza.

Corso di formazione. CANTIERE MIGRAZIONI: un altro punto di vista. Seconda edizione

Il TAVOLO MIGRAZIONE di Casale Monferrato, costituito dalle associazioni: ANPI, AVIS, E-FORUM, LEGAMBIENTE, ME.DEA, MIGRANTES, SCOUTS, Associazione gambiana, dalle Organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL, e dall’ ISRAL (Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria) dopo il successo della prima edizione organizza una seconda iniziativa di aggiornamento,     costituita da quattro conferenze/ dibattito, aperte a tutti i cittadini, ma rivolte in particolare agli operatori del settore (docenti, mediatori culturali, volontari, giornalisti, grazie alla collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Piemonte) dal titolo:

 

CANTIERE MIGRAZIONI: un altro punto di vista. Seconda edizione

 

E’ necessario un altro sguardo per allontanarsi dai luoghi comuni, e adottare un approccio scientifico che prenda in considerazione sia i bisogni di chi emigra sia della società che accoglie, per migliorare le conoscenze collettive, per eliminare i troppo frequenti stereotipi, per avviare di conseguenza una progettualità costruttiva, virtuosa, positiva. Riprendendo ora il discorso avviato prima dell’emergenza sanitaria, si è concordato di proseguire il percorso di formazione per approfondire le  nostre conoscenze del fenomeno e affrontare  in maniera adeguata le nuove sfide che il Covid 19 ha fatto emergere: il clima, le questioni di genere, le politiche di sostegno sociale, la cittadinanza.

Gli incontri si svolgeranno in presenza a Casale Monferrato presso la sala  del Mutuo Soccorso, con ingresso da Viale Luigi Beretta (a fianco dei giardini della stazione) dalle 17.30 alle 19,30.

I docenti potranno iscriversi al corso attraverso la Piattaforma SOFIA del Miur (codice n.  48959) a partire da ora; oppure compilare il modulo allegato e inoltrarlo a didattica@isral.it. Preghiamo chi intendesse partecipare di inviare comunque la scheda di partecipazione all’Isral, per poter predisporre la sala con le necessarie misure di protezione anti Covid 19.

Il programma e il modulo d’iscrizione si trovano nella circolare allegata.

prot-_409_2020

20200916120326348_0001

Cantiere Migrazione: un altro punto di vista. Quarto incontro

Martedì 10 novembre alle ore 17,30, sulla piattaforma Zoom dell’Isral si terrà il nuovo incontro del corso di Formazione “Cantiere Migrazione: un altro punto di vista. Seconda Serie”, organizzato dalla Tavola Migrazioni di Casale Monferrato di cui l’Isral è membro.  SiMohamed Kaabour, mediatore culturale e attivista affronterà le questioni relative alla cittadinanza, allo jus soli e allo jus culturae. Dialogherà con la giornalista Letizia Tortello del quotidiano “La Stampa”.  L’iscrizione può essere effettuata inviando una e-mail a isral.progetti.mediazione@gmail.com entro le ore 18.30 del 9 novembre 2020

Corso “Cantiere Migrazioni: un altro punto di vista”: le lezioni proseguono online

Dopo due incontri interessanti e partecipati presso la sede del Mutuo Soccorso di Casale, alla luce del ultimo DPCM 25/10/2020  i prossimi due incontri del ciclo Cantiere Migrazione, (5 novembre con “Immigrazione e Donne immigrate in Italia”, a cura dell’antropologa sociale Marina Della Rocca e della giornalista Mimma Caligaris, e del 10 novembre con “Ius Soli e Culturae” con l’attivista dei diritti Simohamed Kaabour e la giornalista Letizia Tortello) si terranno online. I docenti e i giornalisti iscritti al corso riceveranno una mail di iscrizione alla riunione, attraverso la quale otterranno le informazioni necessarie per collegarsi.

E’ possibile scaricare gratuitamente il programma  alla pagina https://zoom.us/download.
Dovrebbe essere possibile accedere anche tramite browser (Chrome o Firefox), ma l’uso del programma consente maggiori garanzie di funzionamento.
 E’ consigliabile collegarsi un quarto d’ora prima dell’inizio dell’evento.
Per ogni dubbio o domanda, scrivere a didattica@isral.it

Chiusura al pubblico dell’Isral

In seguito alle disposizioni contenute nel Dpcm del 4 novembre 2020, l’Isral sarà chiuso al pubblico da oggi, 5 novembre,  fino al 3 dicembre.

Gli utenti potranno contattare l’Istituto agli indirizzi mail: archivio@isral.it, biblioteca@isral.itdidattica@isral.it, segreteria@isral.it, al numero telefonico 0131443861, trovare notizie e risorse sul sito www.isral.it e sull’omonima pagina Facebook.

Le attività già programmate dall’Isral proseguono comunque a distanza.

Nuovo incontro del “Corso Cantiere Migrazione: altro punto di vista. Seconda Serie”

Giovedì 5 novembre 2020 alle ore 17,30, sulla piattaforma Zoom dell’Isral si terrà il nuovo incontro del corso di Formazione “Cantiere Migrazione: un altro punto di vista. Seconda Serie”, organizzato dalla tavola Migrazioni di Casale Monferrato di cui l’Isral è membro. L’antropologa Marina della Rocca affronterà le questioni legate alla condizione delle donne migranti e alla violenza di genere in questo ambito. Dialogherà con la giornalista de “Il Piccolo” Mimma Caligari.  L’iscrizione può essere effettuata inviando una e-mail a didattica@isral.it entro le ore 12 del 5 novembre 2020

5_novembre_2020

Corso Cantiere Migrazione, un altro punto di vista. Seconda edizione”

Martedì 13 ottobre alle ore 17,30, nei locali del Mutuo Soccorso, viale Luigi Beretta, Casale Monferrato, si svolgerà il secondo  incontro del  ciclo  “Cantiere Migrazione, un altro punto di vista. Seconda edizione” promosso dal Tavolo Migrazione composto da eForum, Me.Dea. Centro Antiviolenza, Equazione, Scouts, Avis, Cgil, Cisl e Uil, Anpi, Fondazione Migrantes, Legambiente, Associazione Gambiana e Istituto per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea di Alessandria, con la collaborazione dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte e il sostegno del Centro Servizi Volontariato di Asti e Alessandria e con il patrocinio del Comune di Casale Monferrato.

Interverranno Vittorio Cogliati Dezza, già presidente di Legambiente e  Valerio Calzolaio, giornalista. Modera l’incontro Franca Nebbia, giornalista de “La Stampa”.Nel corso dell’incontro verrà presentato il libro di Valerio Calzolaio La specie meticcia. Introduzione multidisciplinare a una teoria scientifica del migrare  (People, 2019)

Il tema  della giornata è ECO-PROFUGHI: MIGRAZIONI E CAMBIAMENTI CLIMATICI Ruoli, responsabilità e cause. I collegamenti tra oscillazioni climatiche, fattori ecologici e migrazioni

Si ricorda che in ottemperanza con le nuove disposizioni in materia di prevenzione del Covid-19 l’ingresso sarà consentito ad un massino di sessanta persone.

20201012154454177_0001

Presentazione del n.67 di Quaderno di Storia Contemporanea

Lunedì 5 ottobre presso la sala mostre di Palazzo Guasco (via Guasco 49), Alessandria, alle ore 17 verrà presentato il 67° Quaderno di storia contemporanea. Intitolato Spazio  Città Ambiente, il 67° numero della rivista dell’Isral riflette sul tema dello spazio, urbano e non, delle problematiche del suo buon governo in ambito urbano e extraurbano, interrogandosi da un lato attorno alla crisi dell’urbanistica e alla ridefinizione del concetto stesso di spazio pubblico, dall’altro attorno alla progressiva antropizzazione del territorio, a partire da quanto accaduto nel nostro contesto locale negli ultimi decenni. Una sezione della rivista è invece dedicata alla memoria di Marisa Ombra e Anna Bravo. Vi hanno contribuito Tatiana Agliani, Sergio Boidi, Patrizia Buzzi, Laura Erbetta, Marcello Ferralasco, Francesco Indovina, Laurana Lajolo, Roberto Lasagna, Stefano Leardi, Fabio Luino, Francesca Lupo, Alberto Maffiotti, Carlo Piccini, Mariano Santaniello, Luciana Ziruolo.
All’incontro, coordinato da Laurana Lajolo, parteciperanno alcuni degli autori dei saggi presenti nella nostra rivista
qsc-67_corretto

“Al Rombo del Cannon”: lezione concerto a Mede

Il Centro Arte e Cultura/La Fucina di San Rocco e l’ISRAL con il patrocinio del Comune di Mede
per il ciclo La Storia siamo noi invita alla lezione-concerto dal libro AL ROMBO DEL CANNON. Grande guerra e canto popolare (Neri Pozza, 2019 ) che si svolgerà a MEDE, sabato 3 ottobre 2020,  alle ore 15,30, al Parco XI Settembre ( in caso di maltempo sarà prevista una sede alternativa).

Franco Castelli, autore con Emilio Jona e Alberto Lovatto della ricerca, parlerà del recupero di questo straordinario repertorio inedito di canti di guerra / contro la guerra, che ci fa percepire il reale sentire dei soldati durante la Prima guerra Mondiale, protagonisti umili di un evento storico di dimensioni inaudite. Accanto all’ascolto di brani in registrazione originale, in concerto dal vivo,  le voci di Fulvia Maldini , Betti Zambruno, con l’accompagnamento musicale di Rudi Bargioni, con moderna
sensibilità faranno rivivere le note dolenti dei canti di trincea,  le invettive antimilitariste più incisive e toccanti, i canti di dolore e del lutto.

locandinamede-3-10