Moni Ovadia alle iniziative dell’Istituto “U. Arcuri” per il 25 Aprile

Moni Ovadia concluderà le iniziative dell’Istituto “U.Arcuri” locandina per la Festa della Liberazione incontrando gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Cittanova, Oppido Mamertina, Reggio Calabria, Soverato (CZ), Taurianova. In occasione dell’anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, l’Istituto “Ugo Arcuri” per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea è impegnato in diverse iniziative. programma-generaleAgli altri due eventi, dedicati agli studenti delle scuole calabresi, coinvolgeranno il Laboratorio Regionale per la Didattica della Storia e saranno coordinati da Nuccia Guerrisi, direttrice dell’Arcuri e saranno incentrati sulla figura di Bianca Ripepi Sotgiu, una reggina “Giusta tra le Nazioni”, che partendo dalla Piana di Gioia Tauro partecipa alla resistenza greca – salvando giovani ebrei – ed alle fasi cruciali della politica italiana dopo la Liberazione. Sulla figura di Bianca Ripepi porterà una testimonianza la figlia Donatella Sotgiu; chiuderà le manifestazioni il dialogo tra Moni Ovadia e gli studenti partecipanti sul tema “rEsistenze contemporanee”. Nell’ambito delle iniziative, inoltre, è inserito il concorso annuale “La Liberazione della Calabria” al quale possono partecipare le scuole calabresi di ogni ordine e grado, entro il 30 aprile, con disegni, grafici, racconti, saggi, testimonianze, collage di immagini e video sull’antifascismo e la liberazione della Calabria. Il concorso è stato vinto, lo scorso anno dall’Istituto comprensivo “Casalinuovo” di Catanzaro, da quello di Serrastretta e dal Liceo “L. da Vinci” di Reggio Calabria.

Moni Ovadia e le rEsistenze contemporanee. Incontro del pacifista con gli studenti calabresi

Mette l’uomo al centro dell’umano Moni Ovadia: Bisogna guardare all’aspetto umano e porlo in primo piano. Dobbiamo con tutte le nostre forze aiutare il popolo ucraino, provvedere a tutti i suoi bisogni. Però io non credo che le armi siano la soluzione, prolungheranno la guerra”. Tra i più noti pacifisti ribadisce che L’universale umano produce le differenze e gli uomini ritrovano la loro specificità nell’universalità: è questo meraviglioso equilibrio di particolarismo e universalismo, che dovrebbe essere la cultura della nostra umanità”.  loc-moni-ovadiaAbbastanza per un incontro che segnerà gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Cittanova, Oppido Mamertina, Reggio Calabria, Soverato (CZ), Taurianova, concludendo le iniziative dell’Istituto “U. Arcuri” e del Laboratorio Regionale per la Didattica della Storia dedicate alla Festa della Liberazione programma. Parole contro la guerra intonate da uno dei più grandi nomi del teatro e dell’impegno politico-culturale in Italia nell’ultimo mezzo secolo. Attore e autore milanese di origine ebraica, cantore della cultura khassidica, ramo della cultura ebraica est-europea sopravvissuto alla Shoah, Ovadia è al centro del dibattito culturale di questi giorni sulla guerra. Le rEsistenze contemporanee locandina saranno al centro del dialogo con gli studenti calabresi, occasione di confronto su alcuni aspetti della nostra storia recente e di riflessione sui pericoli che incombono sulla società contemporanea. L’appuntamento è per le ore 10:30 del 28 Aprile, online, e sarà coordinato da Nuccia Guerrisi.

“Bianca Ripepi Sotgiu, una reggina Giusta tra le Nazioni” e la “rEsistenza delle donne calabresi. Un impegno costante tra fascismo e liberazione”.

25 Aprile…sempre! La resistenza al femminile. Il programma dell’Istituto “U. Arcuri” e del Laboratorio regionale per la didattica della storia per la Festa della Liberazione prosegue con altri due eventi al femminile.loc-bianca-ripepi Il 27 Aprile Nuccia Guerrisi, direttrice dell’Istituto, incontrerà online, alle ore 11, gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Reggio Calabria, Soverato (CZ) e Taurianova. All’incontro incentrato su Bianca Ripepi Sotgiu, una reggina “Giusta tra le Nazioni” locandina che partendo dalla Piana di Gioia Tauro partecipa alla resistenza greca ed alle fasi cruciali della politica italiana dopo la Liberazione, porterà una testimonianza la figlia di Bianca Ripepi, Donatella Sotgiu. In collaborazione con l’Anpi, nella stessa giornata – sala riunioni della sezione Anpi “Ruggero Condo” di Reggio Calabria, ore 18:00 – Nuccia Guerrisi, Laura Sidari e Patrizia Gambardella, presidente dell’Associazione “Il cuore di Medea”, si confronteranno sul tema La rEsistenza delle donne calabresi. Un impegno costante tra fascismo e liberazione. locandina-donneUn appuntamento importante perché saranno presentati, in anteprima nazionale, i risultati di una lunga ricerca condotta dalla direttrice dell’Istituto e da Laura Sidari, giornalista e ricercatrice dell’Arcuri, sulle partigiane  combattenti calabresi che hanno dato un importante contributo, in tutte le regioni italiane, alla Resistenza e alla liberazione d’Italia dal nazifascismo  locandina.

Resistere all’oblio. La Calabria e la Liberazione d’Italia

Nell’ambito del programma di iniziative dell’Istituto “U. Arcuri” loc-gioia-tauroper la Festa della Liberazione il 25 Aprile, nel salone delle riunioni della Cgil del comprensorio di Gioia Tauro, alle ore 16:30, locandina Rocco Lentini interverrà su La Resistenza in Calabria e i Calabresi nella guerra di Liberazione. All’incontro, organizzato dall’Istituto “U. Arcuri”, dalla Cgil, e dall’Anpi, sono previsti gli interventi di Michele Petraroia, già consigliere regionale del Molise e vice presidente del Consiglio regionale, dirigente sindacale, commissario dell’Anpi di Reggio Calabria e responsabile della Cgil di Melfi e Celeste Logiacco, segretaria generale del Comprensorio Cgil di Gioia Tauro. Coordina i lavori lo scrittore Nino Princi.

I CALABRESI NEI LAGER NAZISTI

Continuano gli appuntamenti della proposta didattica dell’Istituto “U. Arcuri” per la Giornata della Memoria 2022: due mesi di incontri, in presenza e online, da svolgersi tra la fine di Gennaio e Marzo nelle scuole calabresi. Dopo gli interventi della direttrice dell’Istituto “U. Arcuri”, Nuccia Guerrisi, che ha affrontato con gli studenti della I C del biennio ITE dell’Istituto di istruzione Superiore “Guarasci-Calabretta” di Soverato (CZ) il tema Bambini e Lager. L’infanzia nella politica di sterminio e con la II C Le donne nei Lager i ragazzi incontreranno, nel Giorno della memoria lo storico Rocco Lentini, presidente dell’Istituto “Arcuri” e autore del volume Nel recinto dell’inferno. I calabresi nei lager nazisti. locandina soverato-27_28_page-0001Gli incontri sono stati preceduti da un itinerario didattico preparatorio che si è snodato dalla lettura di brani del volume alla ricerca di connessioni con la storia del territorio di provenienza dei deportati calabresi – il libro è dotato di schede nominative precise – per giungere ad un processo di accorpamento di dati, storie e vicende componibili in quadro unitario del dramma della deportazione. Il lavoro coinvolgente della prof.ssa Ausilia Siciliano ha fatto emergere forti legami con la contemporaneità legandosi strettamente all’esigenza di ricostruire la memoria di vecchi e nuovi razzismi. In questa fase gli studenti, guidati con attenta discrezione, hanno affrontato un percorso di didattica di prossimità per ricostruire la memoria della Shoah e le vicende della deportazione attraverso le storie e le testimonianze dei deportati calabresi vittime della bestiale furia nazista. All’incontro parteciperà anche il dirigente scolastico Prof. Vincenzo Gallelli. Il 28 Gennaio l’autore incontrerà un’altra classe, in una sorta di laboratorio di didattica di prossimità, collocando in un contesto scientifico la persecuzione della diversità, l’esigenza della cooperazione per la pace e la libertà e approdando ai valori ed ai principi della Carta Costituzionale. Programma Giorno della memoria

Le donne nei Lager

Continuano gli appuntamenti della proposta didattica dell’Istituto “U. Arcuri” per la Giornata della Memoria 2022: due mesi di incontri, in presenza e online, da svolgersi tra la fine di Gennaio e Marzo nelle scuole calabresi. soverato-26_page-0001Dopo il primo appuntamento Bambini e Lager. L’infanzia nella politica di sterminio con gli studenti della I C, della classe del biennio ITE, dell’Istituto di Istruzione Superiore “Guarasci-Calabretta” di Soverato (CZ) la direttrice dell’Istituto “U. Arcuri”, Nuccia Guerrisi, incontrerà la classe II C della stessa istituzione scolastica sul tema Le donne nei Lager. All’incontro parteciperanno anche il dirigente scolastico Vincenzo Gallelli e la Prof.ssa Ausilia Siciliano. Locandina

Bambini e Lager. L’infanzia nella politica di sterminio

Nell’ambito della proposta didattica soverato-24_page-0001dell’Istituto “U. Arcuri” che per la Giornata della Memoria 2022 prevede due mesi di incontri, in presenza e online, da svolgersi tra la fine di Gennaio e Marzo nelle scuole calabresi si terrà domani, 24 gennaio 2022, all’Istituto di Istruzione Superiore “Guarasci-Calabretta” di Soverato, la prima iniziativa Bambini e Lager. L’infanzia nella politica di sterminio con un intervento della storica Nuccia Guerrisi, direttrice dell’Istituto Arcuri, che entrando nelle pieghe di un variegato contesto di deportazione, in ragione della provenienza e della destinazione dei bambini nei campi di concentramento, si soffermerà su un aspetto particolare della Shoah. All’incontro parteciperanno anche il dirigente scolastico Prof. Vincenzo Gallelli e la Prof.ssa Ausilia Siciliano. Locandina soverato-24.

Rassegna di saggistica Presentazione del volume “Intellettuali e fascismo. Il caso Calabria” di Rocco Lentini

Si chiude con la presentazione del volume Intellettuali e fascismo. Il “caso” Calabria di Rocco Lentini la rassegna di saggistica organizzata dall’Istituto “U. Arcuri”, con il patrocinio del comune di Taurianova e la collaborazione della rivista Sud Contemporaneo. A discutere del volume che ha vinto il Premio Acqui edito & inedito nel 2020 saranno chiamati il giornalista del Corriere della Calabria Francesco Donnici e il prof. Romeo Bufalo, già docente di Estetica e di Storia della Filosofia contemporanea all’Università della Calabria. La rassegna “Quik debate. Autori sotto torchio” ha già locandinaospitato nello storico ex palazzo municipale di Radicena Nuccia Guerrisi (Calabria in chiaroscuro. Un pediatra in trincea), Pino Ippolito Armino (Il fantastico regno delle Due Sicilie) e Agostino Raso (Rivolta fascista o di popolo? I partiti politici di fronte alla rivolta di Reggio Calabria e la strage di Gioia Tauro) che hanno discusso, nella sede della Biblioteca Comunale intitolata al filosofo Antonio Renda, con i giornalisti Franco Arcidiaco, Gaetano Errigo, Agostino Pantano e Laura Sidari, l’antropologa  Maria Teresa Milicia, docente all’Università di Padova e lo scrittore Antonio Roselli. Locandina

Rassegna di saggistica. Autori sotto torchio

taurianova-0003Continua, con la presentazione del volume di Agostino Raso Rivolta fascista o di popolo? I partiti politici di fronte alla rivolta di Reggio Calabria e la strage di Gioia Tauro (Città del Sole, Reggio Calabria, 2021), la rassegna di saggistica “Quik debate. Autori sotto torchio” Programma organizzata dall’Istituto “U. Arcuri” con il patrocinio del comune di Taurianova e la collaborazione della rivista Sud Contemporaneo. Ospite del terzo appuntamento, nella nuova sede della Biblioteca Comunale intitolata al filosofo Antonio Renda, che ha sede nello storico ex palazzo municipale di Radicena, è Agostino Raso, caporedattore di Fatti per la storia (https://www.fattiperlastoria.it/). L’Autore ne discuterà con l’assessore alla cultura del comune di Taurianova Maria Fedele, il giornalista Gaetano Errigo e l’editore Franco Arcidiaco. Locandina

Rassegna di saggistica

Organizzata dall’Istituto “U. Arcuri”, con il patrocinio del comune di Taurianova e la collaborazione della rivista Sud Contemporaneo, la prima rassegna di saggistica “Quik debate. Autori sotto torchio” continua il 19 Novembre alle ore 17,30 nello storico ex palazzo municipale di Radicena. Ospite, nella nuova sede della Biblioteca Comunale intitolata al filosofo Antonio Renda, del secondo appuntamento è Pino Ippolito Armino, direttore della rivista di studi storici Sud Contemporaneo che presenterà il suo volume Il fantastico regno delle Due Sicilie edito da Laterza. taurianova-due_page-0001L’Autore ne discuterà con l’assessore alla cultura del comune di Taurianova Maria Fedelelo scrittore Antonio Roselli e il giornalista Agostino Pantano. Locandina Negli incontri successivi saranno presenti con i loro lavori Rocco Lentini (Intellettuali e fascismo. Il caso Calabria) e Agostino Raso (Rivolta fascista o di popolo? I partiti politici di fronte alla rivolta di Reggio Calabria e la strage di Gioia Tauro) che si confronteranno con Franco Arcidiaco, Romeo Salvatore Bufalo, Francesco Donnici, Gaetano Errigo. Programma rassegna