Onere della conoscenza – terza edizione

Venerdì 13 e sabato 14 novembre 2020 ha luogo a partire dalle ore 9 di venerdì il terzo corso di formazione l′«Onere della conoscenza», che per le note restrizioni dovute alla pandemia si terrà on line. Il corso ha l’intento di offrire strumenti idonei a comprendere la realtà storica e attuale dei paesi di provenienza e i diritti e le opportunità legati ai fenomeni migratori; si rivolge a tutti ed in particolare ad avvocati, operatori e membri delle commissioni territoriali, ed è altresì un’importante opportunità di formazione per docenti, studenti e dirigenti scolastici onde affinare strumenti d’interazione con la complessità del mondo attuale. Le frontiere saranno il tema di quest’anno, le quali rendono l’Europa una fortezza per chi migra attraverso la rotta mediterranea e quella balcanica.
Il corso è gratuito ed aperto a tutti. Per tutti i partecipanti il termine delle iscrizioni è mercoledì 11 novembre.
Le modalità per la partecipazione si leggono nell’allegata riproduzione dell’invito, sul quale è anche il programma delle due giornate. onereconoscenza_2020_11_13-14

Leningrado. Memorie di un assedio

Giovedì 15 ottobre 2020 a Mantova presso la Sala della Cervetta (piazza Mantegna 1) alle ore 17 viene presentato il volume di Lidija Ginzburg «Leningrado. Memorie di un assedio». Con Francesca Gori, curatrice del volume, dialogano Maria Luisa Betri (Università degli Studi di Milano) e Marida Brignani (Istituto Mantovano di Storia Contemporanea).
Le «Memorie» offrono al lettore una testimonianza sui novecento giorni dell’assedio di Leningrado da parte dei nazisti durante la seconda guerra mondiale, ed anche una riflessione filosofica sul comportamento dell’individuo costretto a misurarsi con una condizione estrema di sopravvivenza.
Nell’allegato la riproduzione dell’invito (300 KB). leningrado_2020_10_15r

La morte nell’arte: la cultura come veicolo di sviluppo sociale

Lunedì 12 ottobre e lunedì 19 ottobre 2020 a Mantova presso la Sala della Cervetta (piazza Mantegna 1) Elena Alfonsi tiene dalle ore 16,30 alle 18,30 un corso per i docenti delle scuole di secondo grado; l’argomento è «La morte nell’arte: la cultura come veicolo di sviluppo sociale».
Le opere d’arte prese in considerazione permetteranno di parlare di morte – esplicitamente, affinché tutti possano acquisire una competenza specifica al riguardo e possano situarsi rispetto alle istanze culturali e normative che orientano e disciplinano il trapasso. Esse sono una straordinaria opportunità per fornire concretamente all’individuo la dimostrazione di come le dimensioni individuali – relazionali – sociali entrino inevitabilmente in gioco nei rapporti tra morte – cultura – storia.
Ogni lezione è accompagnata da un laboratorio, il quale si prefigge di sensibilizzare alla comprensione delle opere d’arte in funzione di un loro utilizzo multidisciplinare. Dalla semplice presa di contatto visivo di alcune opere sarà possibile, rispondendo a una serie di domande relative alle loro caratteristiche, comprenderne meglio i contenuti.
Nell’allegato la riproduzione dell’invito con i ragguagli per l’iscrizione (340 KB).  morte_2020_10_12-19r

Quale storia per i quadri di civiltà della storia antica?

—- Il corso è rimandato a data da destinarsi. —-
L’IMSC organizza a Mantova (Sala delle Colonne del Centro Culturale “Baratta”, corso Garibaldi 88) un corso di didattica della storia per i docenti del secondo ciclo della scuola primaria. Il corso, intitolato «Quale storia insegnare per rendere efficaci e attuali i quadri di civiltà della storia antica?» e condotto da Maria Teresa Rabitti, ha l’obiettivo di riflettere sul significato dell’insegnamento della storia nella scuola primaria, e di fornire ai docenti elementi per l’analisi dei sussidiari e indicazioni per l’insegnamento dei quadri delle civiltà antiche.
Le lezioni dialogate sul significato della storia e sugli obiettivi del suo insegnamento, e le attività laboratoriali di analisi della struttura e dei testi di alcuni sussidiari, si tengono lunedì 5 ottobre e lunedì 26 ottobre 2020 dalle ore ore 16,30 alle 19.
Nell’allegato la riproduzione dell’invito con i ragguagli per l’iscrizione (250 KB). qualestoria_2020-10-5-26

Rinascimento e Made in Italy

In occasione della XIV edizione del Premio di Studio «Cesare Mozzarelli» (2020) è pubblicato il testo della terza delle «Lezioni di storia moderna e contemporanea ′Cesare Mozzarelli′», tenuta nel 2019 in occasione della XIII edizione: Carlo Marco Belfanti tratta di «Rinascimento e Made in Italy».

«Møllergata 19. Diario dal carcere

Giovedì 24 settembre 2020 alle ore 17,30 a Mantova in corso Garibaldi 88 presso il Centro Culturale ‘Baratta’ viene presentato il volume di Petter Moen «Møllergata 19. Diario dal carcere». Intervengono Maurizio Guerri curatore del volume, Andrea Pinotti e Marida Brignani.
Petter Moen, personaggio centrale della resistenza norvegese, fu imprigionato nel carcere di Oslo, sede della Gestapo, in Møllergata 19. In cella compose un diario in cui emerge la sua sofferenza nella vita di prigioniero, tra paura, speranza e umiliazione, il rimorso per aver tradito i compagni rivelandone i nomi e un sofferto confronto con l’idea di fede.
Nell’allegato la riproduzione dell’invito (250 KB). mollergata_2020_09_24

XIV Premio Mozzarelli

Sabato 19 settembre 2020 alle ore 10,30 a Mantova presso il Centro Culturale « Baratta » (corso Garibaldi 88) vengono consegnati i riconoscimenti per la quattordicesima edizione del «Premio di studio “Cesare Mozzarelli”». Dopo gli interventi di Daniela Ferrari (presidente dell’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea), Francesca Ferrari (direttrice delle biblioteche civiche, Comune di Mantova), Beniamino Morselli ((presidente della Provincia di Mantova), Pietro Moretti (presidente della Fondazione BPA Poggio Rusco) e la presentazione del volume «Istoria del Collegio di Mantova della Compagnia del Giesù. Parte seconda» da parte del curatore Angelo Piccini, la quarta Lezione di Storia “Cesare Mozzarelli” viene tenuta da Flavio Rurale (Università degli Studi di Udine) sul tema «I Gesuiti di Mantova alla fine del ducato gonzaghesco: guerre, malattie e calamità naturali». Al termine la premiazione dei vincitori.
Nell’allegato la riproduzione dell’invito (510 KB). mozzarelli_2020_settembre_19_p

il monito della ninfea. Vaia, la montagna, il limite

Giovedì 17 settembre 2020 a Mantova in corso Garibaldi 88 alle ore 17,30 con la presenza di Michele Nardelli viene presentato il volume Il monito della ninfea. Vaia, la montagna, il limite di Diego Cason e Michele Nardelli.
Partendo dal disastro della tempesta Vaia nell’autunno 2018 sulle Dolomiti, il libro affronta i problemi legati all’attuale modello energivoro che minaccia anche le zone marginali, viste come un parco divertimenti “selvaggio”, un alibi naturalistico per compensare la devastazione delle grandi pianure iperurbanizzate e ipercoltivate.

Quattordicesima edizione del premio “Cesare Mozzarelli”

È indetta la quattordicesima edizione del premio “Cesare Mozzarelli” da assegnare all’autore o agli autori di studi, ricerche e tesi di laurea o di dottorato, sulla storia di Mantova e del suo territorio in età moderna e contemporanea. La domanda di partecipazione e il testo della ricerca devono pervenire entro il 30 giugno 2020. La data di consegna è stata prorogata a causa del Covid-19.
Bando e facsimile della domanda di partecipazione sono leggibili e scaricabili all’indirizzo www.istitutomantovanodistoriacontemporanea.it.