“BESA – Un codice d’onore: Albanesi musulmani che salvarono ebrei ai tempi della Shoah” (mostra fotografica)

besa-gobetti1

Albanesi musulmani che aiutarono ebrei durante la guerra. È una pagina poco conosciuta della solidarietà interculturale durante il secondo conflitto mondiale, quella che si potrà ammirare da lunedì 26 a sabato 31 ottobre alla scuola superiore “Gobetti” di Scandiano (RE).

Per una settimana, nell’aula magna dell’istituto scandianese si potrà visitare “BESA – Un codice d’onore: Albanesi musulmani che salvarono ebrei ai tempi della Shoah”, una mostra fotografica di Norman H. Gershman che racconta i volti dei protagonisti di quella fraternità, rischiosa ed intensa, curata per la versione italiana da Istoreco. I pannelli fotografici, che immortalano gli albanesi musulmani che durante la guerra salvarono persone di origine ebraica, sono affiancati da testi che raccontano la loro motivazione e le storie dei vari protagonisti. Dopo essere stata presentata nella sinagoga , nella moschea di Reggio e in altre città italiane, ora approda a Scandiano, grazie alla collaborazione fra il Gobetti e l’istituto storico.
La mostra sarà aperta al pubblico da lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.05, prendendo appuntamento telefonico, e sarà seguita da due studenti, che allestiranno l’esposizione e cureranno anche il sottofondo musicale, assistiti dagli educatori. Anche le guide per le visite di gruppo saranno studenti del Gobetti, coinvolti nel progetto grazie in particolare al lavoro della professoressa Lucia Dellamano.

Scarica la cartolina
Per info e prenotazioni: Istituto “Gobetti” tel. 0522 855485