Un parco dedicato a Maria Massariello Arata deportata a Ravensbrück

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne a Forte nei Marmi (LU) sarà intestato un parco a Maria Massariello Arata (1912-1975), che fu deportata nel Lager di Ravensbrück.
L’iniziativa congiunta del Comune di Forte dei Marmi e dell’associazione Soroptimist Club Viareggio-Versilia è maturata da un confronto all’interno della società civile del territorio toscano.

Sabato 26 novembre ore 10.30 vi sarà la cerimonia di intitolazione del parco, porzione di una più vasta pineta. Il sito si trova tra via Pietro Nenni e via Leopoldo I in Forte dei Marmi.

INVITO-parco-Massariello-300x150

Lunedì 28 Novembre 2016 ore 17.30 vi sarà un incontro e una presentazione del libro “Il ponte dei corvi – diario di una deportata a Ravensbrück” di Maria Arata Massariello – a Villa Bertelli (Viale Giuseppe Mazzini 200), sempre a Forte dei Marmi. Nell’occasione interverrà Massimo Castoldi (direttore della Fondazione Memoria della Deportazione) che presenterà anche un’intervista inedita a Giovanna Massariello, figlia di Maria Arata, risalente al gennaio 2009.

Inoltre interverranno:
• Michele Molino (Vice Sindaco Comune di Forte dei Marmi)
• Giuliana Cecchi (Consigliere alle Pari Opportunità Comune di Forte dei Marmi)
• Lucia Massariello (figlia di Maria Arata)
• Anna Edy Pacini (Vice Presidente Soroptimist Internazionale d’Italia)
• Coletta Parodi (Presidente Soroptimist Club Viareggio-Versilia)
• Maria Pia Gavioli Andres (Docente di Lettere, socia Soroptimist International Club Viareggio – Versilia)
• Annalisa Gai (Presidente Circolo Culturale Il Magazzino)

ARATA-depliant-esterno

ARATAdepliant-interno