Quarte di copertina dell”Annale IRSIFAR

Hai selezionato la quarta di copertina del Nº unico, anno 2005

Quarta di copertina:
Centri e periferie. Italia 1931-1961

Al centro di questo numero dell’Annale Irsifar c’è la riflessione sul rapporto fra storie nazionali e storie locali, una dicotomia che rimanda anche al rapporto tra macro e microstoria sul quale, da anni, si è aperto un dibattito che ha visto – su opposti schieramenti – storici e scienziati sociali.
L’esperienza della guerra e del fascismo, ma anche l’esempio di una città industriale durante il miracolo economico, permettono di intrecciare racconti e contesti locali con le narrazioni generali, una modalità di ricerca che può aprire nuove indagini storiografiche. Sollecitando comparazioni e ipotesi interpretative diverse.
Ne deriva dunque un’altra immagine della “periferia”: i temi e le questioni affrontate sul piano locale possono acquistare rilevanza nazionale e trovare valorizzazione in un orizzonte più ampio. Il diario della Superiora del convento di Nostra Signora di Namur a Roma costituisce un osservatorio privilegiato della città in guerra così come il fascismo di provincia si rivela un utile strumento di comprensione per la dittatura mussoliniana. Allo stesso modo l’immagine di Torino durante gli anni del miracolo economico può diventare un simbolo dell’Italia che fa i conti con la modernità. Sono percorsi di ricerca e proposte di letture che rimandano a una pluralità di fonti e alla complessità del fare storia.

Lascia un Commento