ISREC-SV. Il giovane Pertini – Pertini e i giovani

Teatro Comunale “Chiabrera” di Savona,

Giovedì 20 Febbraio (ore 10.30 – 13.30)

Il giovane Pertini – Pertini e i giovani

pertiniane-2020-programma

  • Saluti:

Teresa FERRANDO, Presidente ISREC “U. Scardaoni”,

Ilaria CAPRIOGLIO, Sindaco di Savona,

Giovanni TOTI, Presidente della Regione Liguria,

Marina LOMBARDI, Sindaco di Stella

  • Introduzione storica:

Alberto De BERNARDI, Università di Bologna

  • Intervento:

Ugo INTINI,  Politico e giornalista

  • Presentazione del volume di

Giuseppe MILAZZO, Sandro Pertini. Gli anni giovanili

con Sandra ISETTA , Università di Genova, e l’autore

Incontro aperto alle scuole e alla cittadinanza

Presentazione del volume “La nascita del fascismo a Torino”, di Nicola Adduci, Barbara Berruti, Bruno Maida

Istoreto presenta La nascita del fascismo a Torino. Dalla fine della Grande Guerra alla strage del XVIII dicembre 1922, pubblicato da Edizioni del Capricorno, un libro che ripercorre le tappe dell’affermazione del fascismo nel capoluogo piemontese, concentrandosi sul momento più tristemente celebre di tale ascesa: la serie di violenze e uccisioni perpetrate dalle squadre di Brandimarte nel dicembre 1922.

Ritorno alle origini. La nascita del fascismo: storiografia e nuove prospettive di ricerca

Storici a confronto in una giornata di studi sulle origini del fascismo.

Programma:

10:30 – 13:30: I sessione. Coordina Matteo Pasetti

Alberto De Bernardi, I «classici» della storiografia;  

Guido Melis, Continuità e rottura nelle istituzioni; 

14:30-18:00: II sessione. Coordina Alessio Gagliardi 

Giulia Albanese, Ripensare (di nuovo) la violenza; 

Patrizia Dogliani, Avanguardie e valori nazionali: intellettuali ed artisti nel primo fascismo; 

Tommaso Baris, Dai fascismi al fascismo: il rapporto centro-periferia; 

Partecipano alla discussione: Andrea Baravelli, Monica Cioli, Brunella Dalla Casa, Valeria Galimi, Guido Panvini, Pietro Pinna, Alberto Preti, Toni Rovatti.

 

L’incontro si terrà presso l’aula Lucio Gambi del Dipartimento di Storia culture civiltà – Unibo, Piazza San Giovanni in Monte, 2 – Bologna.

 

Organizzazione scientifica: Alberto De Bernardi, Patrizia Dogliani, Alessio Gagliardi, Matteo Pasetti, Alberto Preti.

La corruzione pubblica nella storia dell’Italia unita. Il caso del fascismo

pe_corruzione-e-fascismo_22-11-19-1venerdì 22 novembre 2019 – ore 16.30

Pescara: sala convegni Fondazione Pescarabruzzo – Corso Umberto I, 83 (IV piano)

promosso da

Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea – IASRIC

Fondazione Brigata Maiella

Fascismo e classi dirigenti tra centro e periferia. Il caso abruzzese

fascismo-e-classi-dirigenti-tra-centro-e-periferia-il-caso-abruzzese

L’Aquila, 20-21 novembre 2019

Sede Consiglio Regionale dell’Abruzzo– Sala Ipogea

Convegno nazionale di studi nel Centenario della fondazione dei fasci di combattimento (1919/2019)

promosso da: Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea – IASRIC

Coordinamento scientifico. Enzo Fimiani (IASRIC)

L’Aquila, 20-21 novembre 2019

“Mussolini ha fatto anche cose buone” di Francesco Filippi

Palazzo Ghizzoni Nasalli
Vicolo Serafini 12, 29121 Piacenza

Presentazione del libro

MUSSOLINI HA FATTO ANCHE COSE BUONE.
Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo

di Francesco Filippi (Bollati Boringhieri edizioni, 2019)

Dialoga con l’autore Marco Bosonetto

La rivoluzione che non ci fu. Il biennio rosso e l’occupazione delle fabbriche

Per la serie di incontri Il rosso e il nero sul primo dopoguerra e sulle origini della guerra civile in Italia, Marco Meotto interviene sul tema La rivoluzione che non ci fu. Il biennio rosso e l’occupazione delle fabbriche. Introduce e modera Valentina Colombi (istoreto).

A cura di Istoreto e Comune di Chieri

Biblioteca civica Francone, Via Vittorio Emanuele II, 1

LudoStoria

Locandina Ludostoria al centro studi Memoria In Rete.

L’Istituto spezzino per la Storia della Resistenza e dell’Eà contemporanea in collaborazione con il Master di Public History dell’Università di UniMore e l’Associazione Forgia del Tempo, hanno voluto creare un’iniziativa chiamata Ludostoria rivolta ai ragazzi delle scuole medie e superiori della provincia della Spezia.
Si tratta di un progetto che si svilupperà su due giorni (13 e 14 aprile) e che coinvolgerà un pubblico prevalentemente giovane per mezzo di giochi da tavolo e di ruolo immersi nella storia del ‘900. L’idea di fondo è far si che la Storia non sia solo come sfondo della narrazione, bensì un vero punto cardine per tutto il percorso di gioco.
Si è pensato di far imparare giocando, con elementi didattici e nozionistici che saranno parte integrante del cosiddetto “gameplay” nei vari giochi; così facendo non si dovrebbe appesantire l’esperienza del giocatore o semplificarne il contenuto.
In questo caso, lo storico, cerca di selezionare i giochi nei quali è possibile farlo apportando delle modifiche o delle narrazioni più efficaci con gli autori degli stessi.
Nei vari giochi si affrontano diverse tematiche come la guerra di resistenza, quella “civile” in Italia tra il 1943-1945, il contesto della grande guerra europea dal 1914 al 1945 o la deportazione.

 

 

 

ISREC-SV e Univalbormida di Millesimo. L’Italia nel ventennio fascista

L’Univalbormida di Millesimo (SV), in collaborazione

con il Comune di Millesimo  e l’ISREC di Savona,

Mercoledì 13 marzo 2019 (h. 16.00 – 18.30),

organizza l’incontro aperto alla cittadinanza sul tema:

L’Italia nel ventennio fascista.

La dittatura – Le guerre – l’Armistizio

Relatrice:

Giosiana CARRARA (Ricercatrice ILSREC e Direttore Sez. didattica ISREC-SV)

 

Presentazione del volume “La macchina imperfetta”

L’Isuc e la Fondazione Ranieri di Sorbello organizzano, presso la sede della Fondazione in piazza Piccinino 9, la presentazione del volume di Guido Melis, La macchina imperfetta. Immagine e realtà dello Stato fascista (il Mulino 2018).

invito