Presentazione del volume “La scoperta dell’Italia”

L’Isuc e la Fondazione Ranieri di Sorbello organizzano, presso la sede della Fondazione in piazza Piccinino 9, la presentazione del volume di Mauro Canali, La scoperta dell’Italia. Il fascismo raccontato dai corrispondenti americani, Marsilio 2017.

invito/programma

Presentazione del volume “Il fascismo nella provincia operosa”

L’Isuc e la Fondazione Ranieri di Sorbello organizzano, presso la sede della Fondazione in piazza Piccinino 9, la presentazione del volume di Angelo Bitti, Il fascismo nella provincia operosa. Stato e società a Terni (1921-1940), Angeli 2018.

invito

Presentazione del volume “Il fascismo nella provincia operosa”

L’Isuc e l’Archivio di Stato di Terni organizzano, presso la sala “Gisa Giani” dell’Archivio in via Cavour 28, la presentazione del volume di Angelo Bitti, Il fascismo nella provincia operosa. Stato e società a Terni (1921-1940), Angeli 2018.

invito

FASCISMO E ANTIFASCISMO NEL TERZO MILLENNIO

3° DELLA LIBERAZIONE RICORRENZE E APPROFONDIMENTI STORICI

3 maggio 2018 h 17,00 – 19,00
Sala Perlasca, Palazzo della Provincia di Piacenza
via Garibaldi 50 – Piacenza

ALBERTO DE BERNARDI
FASCISMO E ANTIFASCISMO NEL TERZO MILLENNIO
RAGIONAMENTI TRA STORIA, VALORI CIVILI E POLITICA

introduce e coordina Fabrizio Achilli

Incontro aperto agli studenti e al pubblico
Ai docenti sarà rilasciato attestato di partecipazione valido per l’esonero in orario di servizio e per l’accredito formativo

“Abbassa la tua radio… per favore”

concerti_palmarosaLo spettacolo (al Foro Boario di Nizza Monferrato) invita a ricordare e a riflettere sul periodo storico che ha attraversato l’Italia dagli anni ’30 fino al dopoguerra, dopo la Liberazione del 1945, raccontando come la gente comune, in gran parte contadina, abbia vissuto questo periodo grazie alle informazioni della radio, passando dal regime fascista, alla tragedia della guerra, alla resistenza fino agli inizi degli anni ’50 con la ripresa e la ricostruzione. Le canzoni dell’epoca (proposte dal vivo nello spettacolo), le grandi orchestre ma soprattutto la radio che diffondeva questa musiche, aiutavano tutti a non perdere la voglia di vivere e di cercare di essere felici. Gli autori con le loro canzoni ironicamente si opposero al regime fascista mentre, fondamentale fu il ruolo di “Radio Londra” durante la lotta partigiana e la resistenza. La Liberazione ed il dopoguerra portarono il boogie woogie e lo swing, ma anche appuntamenti con la storia come il referendum monarchia-repubblica e il voto alle donne. A raccontare tutto questo Maria Rosa Negro (voce), Ezio Cocito (sax), Claudio Genta (tastiere), Alessandro Gianotti (chitara e mandolino), Lorenzo Nisoli (basso), Luciano Poggio (batteria).

25 aprile Festa della Liberazione

L’Isuc, l’Anpi provinciale di Terni, il Comune, La Provincia in collaborazione con l’Archivio di Stato di Terni organizzano, all’interno di una serie di iniziative per il 25 aprile, presso la sede dell’Archivio in via Cavour 28 la lectio magistralis di Simona Colarizi Fascismo e storia d’Italia, presenta Angelo Bitti.

locandina/programma

“Storie di Resistenza”

comune_di_viarigi_pagina_1_pagina_1Raccontare la Resistenza, storie di uomini e di donne nati e cresciuti con il fascismo, educati alla guerra, al razzismo, alla sopraffazione che fanno una scelta: dicono no alla guerra, alla dittatura, sognando un mondo diverso, in cui parole come libertà e democrazia sono da inventare”. Leggere le pagine di Fenoglio “per capire la complessità, a volte le contraddizioni del mondo partigiano, i rapporti difficili con il mondo contadino, la violenza e la crudeltà della repressione nazifascista. Un dialogo con la storia e la memoria per comprendere le ragioni e le radici della nostra libertà”. Con Nicoletta Fasano e Mario Renosio

“Abbassa la tua radio… per favore”

concerti_palmarosa Lo spettacolo (presso la Casa del Popolo di Asti) invita a ricordare e a riflettere sul periodo storico che ha attraversato l’Italia dagli anni ’30 fino al dopoguerra, dopo la Liberazione del 1945, raccontando come la gente comune, in gran parte contadina, abbia vissuto questo periodo grazie alle informazioni della radio, passando dal regime fascista, alla tragedia della guerra, alla resistenza fino agli inizi degli anni ’50 con la ripresa e la ricostruzione. Le canzoni dell’epoca (proposte dal vivo nello spettacolo), le grandi orchestre ma soprattutto la radio che diffondeva questa musiche, aiutavano tutti a non perdere la voglia di vivere e di cercare di essere felici. Gli autori con le loro canzoni ironicamente si opposero al regime fascista mentre, fondamentale fu il ruolo di “Radio Londra” durante la lotta partigiana e la resistenza. La Liberazione ed il dopoguerra portarono il boogie woogie e lo swing, ma anche appuntamenti con la storia come il referendum monarchia-repubblica e il voto alle donne. A raccontare tutto questo Maria Rosa Negro (voce), Ezio Cocito (sax), Claudio Genta (tastiere), Alessandro Gianotti (chitara e mandolino), Lorenzo Nisoli (basso), Luciano Poggio (batteria).

“Memorie partigiane”

mongardinoNel Salone consigliare del Comune di Mongardino (At) Mario Renosio e Nicoletta Fasano racconteranno storie di uomini e di donne nati e cresciuti con il fascismo, educati alla guerra, al razzismo, alla sopraffazione che fanno una scelta: dicono no alla guerra, alla dittatura, sognando un mondo diverso, in cui parole come libertà e democrazia sono da inventare. Le pagine della letteratura, di Fenoglio, di Pavese e di tanti altri scrittori aiuteranno a capire la complessità, a volte le contraddizioni del mondo partigiano, i rapporti difficili con il mondo contadino, la violenza e la crudeltà della repressione nazifascista. Un dialogo con la storia e la memoria per comprendere le ragioni e le radici della nostra libertà.

25 aprile Festa della Liberazione

L’Isuc, l’Anpi provinciale di Terni, il Comune, La Provincia organizzano, all’interno di una serie di iniziative per il 25 aprile, presso il Caos in via Campofregoso 98, la presentazione dei risultati dell’Unità formativa La leggi razziali nell’Italia fascista. Coordina Carla Arconte, vice presidente Isuc. Intervengono: Marinella Angeletti, Istituto “Gandhi” di Narni, Fausta Blasi, Istituto “Cesi” di Terni, Fabrizio Capponi, Istituto “Cesi” di Terni, Antonella Settimi, Istituto “Sangallo” di Terni.

locandina/programma