Inventarsi la libertà

Passeggiata resistente sulle tracce della battaglia partigiana del 2 dicembre 1944 e dibattito sul tema Inventarsi la libertà. L’autogoverno partigiano e la Repubblica dell’Alto Monferrato con Laurana Lajolo, Nicoletta Fasano e Mauro Bosia.

rocca-darazzo

Camminata Resistente

In occasione del 77^ anniversario della Liberazione, l’Associazione “Memoria Viva” e la sezione Anpi di Canelli (At), in collaborazione con l’Istituto della Resistenza di Asti, organizzano una camminata resistente dal Santuario dei Caffi al monumento dei caduti partigiani del Falchetto.

locandina-25-aprile-2022

Narrare il territorio dal punto di vista dei bambini

Corso on line (meet) di formazione sull’app izi.travel per la realizzazione didattica di audioguide per bambini… e non con Olga Scarsi. volantino_izitravel

8^ edizione della “Passeggiata Resistente per Corrado Bianco”

Il programma prevede il ritrovo intorno alle ore 14,30 a Calosso (At), la passeggiata verso Crevacuore, il ricordo affidato a storici della resistenza, un piccolo spazio musicale, il ritorno al Centro Don Monticone con la presentazione del libro “Le Guerre di Piero”, a cura di Giulia Carpignano, Laura Nosenzo e Mario Renosio, edizioni ArabaFenice.

Esplorando si impara.

Corso di formazione on line (piattaforma Meet) in due mattinate per insegnanti e non sull’utilizzo di Open Street Map. Gli incontri saranno condotti da: Andrea Musuruane, Andrea Albani, Marco Brancolini Il programma del corso sarà il seguente: 1 – introduzione a OpenStreetMap, 2 – inserire i dati in OpenStreetMap, 3 – rilevamento sul campo, 4 – usare i dati di OpenStreetMap. Per iscrizioni: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeUQprF1dX6mwgo0tK_BAcIPLp5gA9MllshUSsm6jkuGKUEdw/viewform

Esplorando si impara.

Corso di formazione on line (piattaforma Meet) in due mattinate per insegnanti e non sull’utilizzo di Open Street Map. Gli incontri saranno condotti da: Andrea Musuruane, Andrea Albani, Marco Brancolini Il programma del corso sarà il seguente: 1 – introduzione a OpenStreetMap, 2 – inserire i dati in OpenStreetMap, 3 – rilevamento sul campo, 4 – usare i dati di OpenStreetMap. Per iscrizioni: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeUQprF1dX6mwgo0tK_BAcIPLp5gA9MllshUSsm6jkuGKUEdw/viewform

Webinar Gennaio 1942: la conferenza di Wannsee

Il 20 gennaio 1942, alti rappresentanti delle SS, del partito nazista NSDAP e di diversi ministeri si riunirono sulle sponde del lago Wannsee a Berlino, in una lussuosa villa del 1915.
Quella che oggi viene definita la “Conferenza di Wannsee” fu convocata e diretta da Reinhard Heydrich, il capo del servizio di sicurezza del Reich (RSHA). Questa aveva come scopo la pianificazione e il coordinamento per la deportazione e lo sterminio degli ebrei europei. In collaborazione con l’odierno importante luogo di memoria e di educazione civica, Istoreco organizza da anni corsi di formazione e viaggi di studio per docenti a Berlino. Questo seminario si rivolge a docenti interessati a future attività di Istoreco in collaborazione con La villa della conferenza di Wannsee, ma è aperto anche alla cittadinanza interessata.

Mercoledì 20 gennaio 2021- ore 18.00 (iscrizioni entro il 18 gennaio)
La conferenza di Wannsee e il suo ruolo nella progettazione dello sterminio degli ebrei europei

Simonetta Gilioli,
presidente Istoreco Reggio Emilia
dialoga con Flavia Citrigno e Tommaso Speccher, memoriale La villa della conferenza di Wannsee

Mercoledì 27 gennaio 2021- ore 18.00 (iscrizioni entro il 25 gennaio)
Il memoriale e la sua offerta didattica: come raccontare la Conferenza di Wannsee oggi

Alessandra Fontanesi,
responsabile didattica Istoreco Reggio Emilia dialoga con Flavia Citrigno e Tommaso Speccher, memoriale La villa della conferenza di Wannsee

Le iniziative si svolgeranno su piattaforma zoom.
Per iscriversi mandare una mail a: segreteriadidattica@istoreco.re.it
Una volta ricevuta l’iscrizione vi invieremo il link per partecipare all’iniziativa.

Volantino seminario Wannsee

 

LA FORZA DEI LUOGHI AL TEMPO DEL COVID 19: STORIE, TERRITORI, PATRIMONI CULTURALI

L’Istituto della Resistenza di Asti, in collaborazione con Casa della Memoria di Vinchio e Consiglio Regionale-Comitato Valori Resistenza e Costituzione, organizza un corso di formazione on line per insegnanti. Gli incontri si svolgeranno sulla piattaforma Zoom tutti i mercoledì, a partire dall’11 novembre, dalle ore 17 alle ore 19. Per le iscrizioni: didattica@israt.it entro il 9 novembre.

Per saperne di più: http://www.israt.it/iniziative/iniziative-recenti-2018-2020/530-corso-di-formazione-e-aggiornamento-on-line-cittadinanza-e-costituzione.html

 

VI Passeggiata Resistente in ricordo di Corrado Bianco

ISRAT e “Costigliole Cultura” organizzano con il patrocinio dei comuni di Calosso e di Costigliole d’Asti la VI edizione della PASSAGGIATA RESISTENTE in ricordo del partigiano Corrado Bianco “Barbarossa” assassinato nel dicembre 1944 in località Crevacuore di Calosso. Il programma dell’evento prevede:
RITROVO ore 14,30 a Calosso presso la piazza Alessandro Sauli (inizio paese)
PARTENZA ore 15 per la località Crevacuore.
RITORNO previsto per le ore 17
Sala Don Monticone PRESENTAZIONE libro di Gino Risso “Viale Bianco Corrado – Gino e Luisin” (sarà inoltre possibile acquistare il libro di Mario Renosio “Attila, Pepe e gli altri …”
Al termine merenda e vin brulè
Per chi lo desidera, alle ore 19.30 si terrà una cena in un ristorante di Calosso a prezzo convenzionato. Per informazioni e prenotazioni: tel. 348.1387521 (Filippo Romagnolo); 328.4772205 (Giuseppe Ugonia); La manifestazione propone una bella e suggestiva passeggiata panoramica nel ricordo delle vicende partigiane che hanno visto protagoniste le colline del Monferrato e della Langa, risultando un particolare e importante momento di commemorazione.

L’altro sentiero del Partigiano Johnny

I Sentieri, La Storia, La Letteratura e il Museo dell’Aeroporto Partigiano Excelsior. L’Associazione “Terre Alte” in collaborazione con l’ISRAT di Asti ha scelto questa data significativa per proporre un’escursione sulle panoramiche e selvagge colline dell’Alta Langa. Il percorso ha come luogo di partenza il centro storico di Castino, si sviluppa sulle panoramiche creste collinari tra la Valle Belbo e la Valle Bormida e attraversa ampi spazi aperti e boschi di latifoglie dai suggestivi colori autunnali. Durante l’escursione si visiteranno i luoghi descritti nel romanzo “Il Partigiano Johnny” e si narreranno i fatti storici legati all’importante Comando di Divisione che aveva sede nella cascina della Lodola. Il programma prosegue nel pomeriggio con l’imperdibile visita al Museo dell’Aeroporto Partigiano Excelsior di Vesime, in Valle Bormida. La pista di atterraggio fu realizzata nella Langa astigiana dai partigiani della II Divisione Langhe comandati da Piero Balbo “Poli”, insieme ai contadini della zona, per facilitare l’atterraggio e il decollo degli aerei alleati utilizzati per aviolanciare le missioni e trasportare armi e feriti. Ospitò il primo atterraggio il 17 novembre 1944.

http://www.israt.it/iniziative/iniziative-recenti-2018-2019/461-l-altro-sentiero-del-partigiano-johnny.html