ADI Design Index 2019 seleziona la mostra “Un grande numero”

00_copertina_cover 1968-allestimento_03-ph-by-roar-studioSiamo felici di annunciare che la mostra “Un grande numero. Segni immagini parole del 1968 a Milano” è stata selezionata nella categoria “Exhibition_Design” dall’ADI ADI Design Index 2019.

La selezione 2019 è importante non solo per il suo rigore (le candidature presentate quest’anno erano 970) ma perché completa la scelta che sarà sottoposta nel 2020 alla giuria internazionale del XXVI Compasso d’Oro, insieme alla selezione del 2018: solo questi 378 prodotti e progetti selezionati nell’ADI Design Index potranno partecipare alla prossima edizione del premio.

La mostra “Un grande numero. Segni immagini parole del 1968 a Milano” a cura di Fondazione ISEC è stata realizzata in collaborazione con BASE Milano e Università Iuav di Venezia, con il sostegno di Comieco e Fondazione Aem-Gruppo A2A e con il contributo di Fondazione Cariplo, nell’ambito del progetto #AggiungiPROmemoria, e Regione Lombardia, ed è stata inserita nel calendario italiano del 2018 anno europeo del patrimonio culturale.

Il nostro progetto è presente nel catalogo a cura di ADI Associazione per il Disegno Industriale, che raccoglie le scelte 2019 e si può acquistare online sul sito web di ADI: bit.ly/ADIdesignindex2019. Inoltre i prodotti e i progetti selezionati sono in mostra a Milano e a Roma fino al 20 ottobre.

15 – 20 ottobre 2019

Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, via San Vittore 21, Milano

Orari di apertura: da lunedì a venerdì ore 9.30 – 17.00, sabato e festivi ore 9.30 – 18.30

 

Lettera di fine anno scolastico 2018/2019

Care e cari docenti,
si è chiuso un altro anno di attività didattica e formativa e ci teniamo a ringraziarvi per l’interesse con cui avete seguito anche quest’anno le proposte di Fondazione ISEC. Vi ringraziamo anche per la disponibilità con cui avete accolto il passaggio di consegne dal professor Agnoletto e gli assestamenti che ogni fase di cambiamento comporta.
È stato un anno molto intenso, faticoso ma gratificante e ricchissimo di stimoli. Tirando un po’ di somme, abbiamo registrato
oltre 50 laboratori con più di 1600 studenti
• 14 corsi di formazione a cui avete partecipato in circa 400
• oltre 400 studenti hanno svolto da noi il percorso di Alternanza scuola lavoro.
• le visite e i progetti legati alla mostra sul ’68 (circa 500 studenti e studentesse)
• oltre 70 appuntamenti tra seminari, presentazioni di volumi, convegni, tutoring nelle classi.

Adesso è già ora di pensare al programma per l’anno prossimo. Ci saranno delle conferme, tra le quali il corso “Cinema e storia”, e delle novità: vi presenteremo il nuovo e ricco programma mercoledì 18 settembre alle 16.00, quando terremo il consueto incontro di presentazione delle nostre attività didattiche e formative per l’anno scolastico 2019/20.
Segnatevi la data e poi dimenticatevene fino al rientro dalle vacanze che auguriamo a tutte e tutti serene e rinvigorenti. Buon lavoro a chi è ancora impegnato con gli esami.
Per richieste, informazioni o dubbi, non esitate a contattarci.
I nostri più cordiali saluti e auguri,
Monica Di Barbora, responsabile sezione didattica “ISEC per la scuola”

Incontro “Mostrare la storia. Esperienze, dialoghi, visioni”

copertina_fb_mostrare-la-storia_def

Come avvicinare pubblici nuovi alla conoscenza del passato? Come fare oggi una mostra storica? Come far parlare i documenti e come visualizzare le fonti?
Alcune recenti esperienze – l’apertura del museo M9 a Mestre, il progetto di Milano città della letteratura UNESCO, il racconto dell’archivio di Fondazione Fiera di Milano, le mostre sul censimento degli ebrei a Milano nel 1938 e quella di Fondazione ISEC sul 1968 – sono state a diverso titolo esperienze che si sono poste il problema di “mostrare la storia”. È un patrimonio di idee ed esperienze che ci sembra interessante condividere chiamando a discuterne storici, curatori e creativi in un incontro aperto alla partecipazione di tutti e in particolare di quanti si occupano o studiano public history, museologia e design della comunicazione.
Fondazione ISEC e Fondazione AEM vi invitano all’incontro “Mostrare la storia”, che avrà il seguente programma.

Introduce:

  • Alberto Martinelli, Fondazione AEM

Modera:

  • Giorgio Bigatti, Fondazione ISEC

Intervengono:

  • Guido Guerzoni, Università Bocconi, Milano: Visualizzare il ’900. Luci e ombre degli ultimi musei di narrazione storica
  • Andrea Lovati, Fondazione Fiera Milano, e Giulio Margheri, OMA, Rotterdam: Viaggio negli archivi di Fondazione Fiera Milano
  • Emanuele Edallo, Università degli studi di Milano, e Marco Bernardi, Accurat, Milano: …ma poi, che cos’è un nome? Una mostra sul censimento degli ebrei a Milano nel 1938
  • Laura Forti, Centro di ricerca ASK Università Bocconi, Milano, e Marco Quaggiotto, Gruppo di ricerca DCxT, Politecnico di Milano: Le mappe del libro per Milano Città UNESCO
  • Bruno Cartosio, Fondazione ISEC, e Paola Fortuna, +Fortuna e Università Iuav di Venezia, Laboratorio di design: Un grande numero. Segni, immagini, parole del 1968 a Milano

Concludono:

  • Raimonda Riccini, Università Iuav di Venezia
  • Paolo Pezzino, Istituto nazionale Ferruccio Parri

La partecipazione è libera e gratuita: seminario promosso in occasione della mostra Un grande numero. Segni, immagini, parole del 1968 a Milano, che potrà essere visitata al termine dell’incontro.
Per i docenti partecipanti è prevista la possibilità di esonero dal servizio per aggiornamento professionale. La partecipazione è valida ai fini del riconoscimento dell’obbligo formativo previsto per i docenti in quanto Fondazione ISEC è parte della rete degli istituti associati all’Istituto Nazionale Ferruccio Parri-INSMLI riconosciuto come agenzia di formazione accreditata presso il Miur.
Giovedì 21 marzo 2019 ore 15.00 
Casa dell’energia e dell’embiente, Piazza Po 3, Milano
Info: comunicazione@fondazioneisec.it
Scarica il programma dettagliato.

 

Terrorismo

Winter school di storia contemporanea 2018-2019 presenta il corso su

Terrorismo

a cura del prof. Paolo Colombo.

Un corso dedicato a uno dei fenomeni più oscuri, complessi e sfaccettati della storia contemporanea.

4, 11, 18, 25 marzo 2019

ore 18.00, Sala Aniasi, Circolo di via De Amicis 17, Milano.

terrorismo-winter-school-marzo-2019-versione-2-w

Debito? Una parola inquietante per il secondo corso delle Winter school

Debito? Una parola inquietante per il secondo corso delle Winter school

Quentin Metsys, il Cambiavalute.

Sono aperte le iscrizioni al secondo corso Winter school 2018-2019

Dopo RAZZA è la volta di DEBITO

debito WINTER SCHOOL 2018 2019

Dopo aver esplorato le origini e gli sviluppi del razzismo in Italia, dalla formazione dei ghetti, alle leggi razziali, fino alle forme attuali di discriminazione, le Winter school di storia per adulti affrontano la seconda parola chiave per comprendere l’attualità: DEBITO

Un termine strettamente economico? Legato alla finanza attuale, al mercato globale, agli obblighi assunti dai Paesi verso le banche e le istituzioni internazionali? In parte, certo. Ma non solo. Perché dietro la parola “debito” si nascondono secoli di filosofia, cultura, mercato, sviluppo capitalistico e religione. E sono proprio queste radici che andremo ad analizzare nelle quattro lezioni affidate alla cura del professore Giuseppe De Luca, titolare della cattedra di Storia economica alla Statale di Milano. Due lezioni sono condotte da Antonio Zotti, docente alla Cattolica di Milano, che redige anche il report del corso. A chiudere il ciclo, il giornalista e storico Pierluigi Vercesi, del Corriere della Sera, autore di numerosi saggi di successo.

Date delle lezioni: 7, 14, 21 e 28 gennaio, dalle 18 alle 19,30, presso la Fondazione Aniasi/Circolo de Amicis, via De Amicis 17, Milano

Il debito della Grecia in una vignetta satirica.

Continua così, per il secondo anno consecutivo il ciclo d’incontri, organizzati a Milano dall’Istituto lombardo di storia contemporanea, patrocinato dalla rete degli Istituti della Resistenza e accreditato presso il Miur.

Il corso nasce dall’esigenza di offrire a un pubblico adulti un serio approfondimento storico sulle “parole”, ossia su temi tra i più usati e abusati nella comunicazione quotidiana (politica, mediatica, etc.).

L’anno scorso ci siamo occupati di populismo, frontiere, profughi ed Europa.

Nel 2018 siamo partiti con Razza, curata dal prof Marcello Flores.

Dopo Debito, a gennaio 2019, seguono Colpa, a febbraio, e Terrorismo, a marzo.

I corsi sono articolati in quattro lezioni aperte a tutti. Gli insegnanti possono iscriversi sulla piattaforma Sofia e utilizzare il bonus docenti.

Ma soprattutto i soldi raccolti con le quote (35 euro a corso) permettono di pagare giovani ricercatori che conducono le due lezioni centrali e che scrivono poi una ricerca, che verrà messa online sui nostri siti.

Di fatto si tratta del primo esperimento di crowdfunding di storia.

Puoi iscriverti (o iscrivere qualcuno) da adesso a marzo.

Iscriviti subito o richiedi informazioni al corso scrivendo a corsistoriaws@gmail.com

Se sei un insegnante puoi iscriverti utilizzando il bonus docenti http://www.istruzione.it/pdgf/

25 aprile | Itinerari partigiani

Nell’ambito delle iniziative organizzate per la Festa della Liberazione in collaborazione con il Comune di Sesto San Giovanni, Fondazione ISEC vi invita a una passeggiata partigiana guidata da Giorgio De Vecchi: l’itinerario si snoderà in alcuni luoghi simbolo della Resistenza sestese e terminerà a Villa Zorn, con un aperitivo offerto dall’ANPI. Il percorso sarà accompagnato anche da letture storiche a cura dell’Associazione teatrale Tradim. Ritrovo ore 10.30 davanti a Villa Mylius, Largo La Marmora 17 .

Dialoghi a Villa Mylius | Bruno Cartosio, “Parole scritte e parlate. Intrecci di storia e memoria nelle identità del Novecento”

2018-02-07_dialoghi-cartosio_webNuovo appuntamento di “Dialoghi a Villa Mylius” con l’incontro di discussione del volume di Bruno Cartosio, Parole scritte e parlate. Intrecci di storia e memoria nelle identità del Novecento [Temporale 2016].
Dialogano con l’autore:
Cesare Bermani (Società di Mutuo soccorso Ernesto De Martino)
Ferdinando Fasce (Università degli studi di Genova)
Sara Zanisi (Fondazione ISEC)

L’incontro è organizzato in collaborazione con AISO-Associazione di storia orale nell’ambito del progetto #aggiungiPROmemoria promosso insieme a Fondazione Dalmine e con il contributo di Fondazione Cariplo.

Mercoledì 7 febbraio 2018 ore 17.30
Fondazione ISEC, Villa Mylius, Largo La Marmora 17, Sesto San Giovanni-Città metropolitana.

Scarica l’invito.

Winter school “Populismi”

Winter school di storia contemporanea

2° incontro: Populismi

Relatore: Fabio Guidali

17 ottobre 2017, ore 18.00 – 19.30

Sala Aniasi del Circolo di via De Amicis 17, Milano

locandina

 

 

La palestra della storia pubblica: Wikipedia

Incontro di restituzione del corso di formazione per docenti “La palestra della storia pubblica: Wikipedia”. Si tratta  dell’occasione per tirare le somme sul lavoro compiuto, approfondire l’approccio metodologico che si è seguito e comprendere come proseguire nell’esperienza avviata. Intervengono gli organizzatori del corso, docenti e studenti che hanno aderito al progetto e amministratori di Wikipedia-Italia.

Nell’occasione saranno distribuiti ai docenti gli attestati di frequenza – aggiornati alla normativa vigente – sia per la prima che la seconda fase del corso. Torino, Polo del ’900.

L’elenco delle voci realizzate e l’insieme del corso è consultabile on-line:

Mappa del corso e voci realizzate

Programma dell’incontro

Corso su Wikipedia

Raduno di Wikipedia – Editathon

A conclusione del corso La palestra pubblica della storia: Wikipedia, incontro di confronto e scrittura di voci biografiche per Wikipedia insieme ai docenti e studenti. In collaborazione con Wikimedia Italia e Istituto della Resistenza di Novara.

L’editathon si svolge a Torino, presso Istoreto

La Palestra pubblica della storia

Evento Editathon