La Calabria dalla liberazione alla Costituente

Per celebrare la ricorrenza del 2 giungo Festa della Repubblica, l’Istituto “Ugo Arcuri” ricorda gli avvenimenti che hanno ridato la libertà alla Calabria. Una breve ricostruzione attraverso un video visionabile al seguente link. (in caso di difficoltà a visualizzare selezionare il link, cliccare sopra con tasto destro e quindi vai alla pagina…)

https://drive.google.com/file/d/1hs_bbZi6vd5Szuew0N1jZt6ZWwji-9E3/view?usp=sharing

 

Medici nella Resistenza

TOMMASO RAGNO

legge
MEDICI NELLA RESISTENZA

10 minuti di storia per “chi ha fatto la propria parte” ieri per rendere omaggio a chi è in prima fila contro la panedemia di oggi.

Dal 24 aprile 2020 sul canale YouTube: IsrecPiacenza

Prodotto da Isrec-Istituto di Storia Contemporanea di Piacenza, testo di Carla Antonini;
realizzazione tecnica di Francesco De Stefano, La Videobottega.

“Storia della Resistenza” (Laterza, 2019)

Presentazione del libro

Storia della Resistenza

di Marcello Flores e Mimmo Franzinelli
(Laterza, 2019)
Con la partecipazione degli autori

Introduce Carla Antonini direttrice isrec- Istituto storico dell’età contemporanea di Piacenza

Riprese e montaggio: La Videobottega

ISREC-SV. Sandro Pertini, “il sovversivo” attraverso le carte della Questura

 

Archivio di Stato di Savona

17 – 28 Febbraio

 Lunedì, Mercoledì e Venerdì:  ore 9.00 – 14.00

 Martedì e Giovedì: ore 9.00 – 17.00

Sandro Pertini, il “sovversivo”, attraverso le carte della Questura

pertiniane-2020-locandina

Esposizione documentaria

a cura dell’ISREC di Savona

in collaborazione con l’Archivio di Stato

aperta alle scuole e alla cittadinanza

ISREC-SV. Il giovane Pertini – Pertini e i giovani

Teatro Comunale “Chiabrera” di Savona,

Giovedì 20 Febbraio (ore 10.30 – 13.30)

Il giovane Pertini – Pertini e i giovani

pertiniane-2020-programma

  • Saluti:

Teresa FERRANDO, Presidente ISREC “U. Scardaoni”,

Ilaria CAPRIOGLIO, Sindaco di Savona,

Giovanni TOTI, Presidente della Regione Liguria,

Marina LOMBARDI, Sindaco di Stella

  • Introduzione storica:

Alberto De BERNARDI, Università di Bologna

  • Intervento:

Ugo INTINI,  Politico e giornalista

  • Presentazione del volume di

Giuseppe MILAZZO, Sandro Pertini. Gli anni giovanili

con Sandra ISETTA , Università di Genova, e l’autore

Incontro aperto alle scuole e alla cittadinanza

ISREC-SAVONA. I documenti raccontano il giovane Pertini

L’ISREC “U. Scardaoni” e l’ILSREC “R. Ricci”,

con il patrocinio della Regione Liguria

e del Comune di Savona

e in collaborazione con l’USR per la Liguria,

per il 30esimo della scomparsa del  Presidente Pertini

Il giovane Pertini – Pertini e i giovani

pertiniane-2020-locandina

Lunedì 17 Febbraio (h. 12.00 – 13.30)

Archivio di Stato di Savona

I documenti raccontano il giovane Pertini

Il Presidente della Fondazione Sandro Pertini Umberto VOLTOLINA

e lo storico Giuseppe MILAZZO, biografo di Sandro Pertini,

incontrano gli studenti del Liceo Classico “Calasanzio” di Carcare.

“Il rastrellamento del gennaio 1945″

In occasione del 75^ anniversario del drammatico rastrellamento del gennaio 1945 che coinvolse molti paesi dell’Astigiano, il Circolo di Monfallito di Castello d’Annone (AT) e l’Israt ne ricostruiscono le fasi, le modalità ed il contesto più generale dei rastrellamenti e del controllo del territorio ricordando le vittime ed i sopravvissuti.

VI Passeggiata Resistente in ricordo di Corrado Bianco

ISRAT e “Costigliole Cultura” organizzano con il patrocinio dei comuni di Calosso e di Costigliole d’Asti la VI edizione della PASSAGGIATA RESISTENTE in ricordo del partigiano Corrado Bianco “Barbarossa” assassinato nel dicembre 1944 in località Crevacuore di Calosso. Il programma dell’evento prevede:
RITROVO ore 14,30 a Calosso presso la piazza Alessandro Sauli (inizio paese)
PARTENZA ore 15 per la località Crevacuore.
RITORNO previsto per le ore 17
Sala Don Monticone PRESENTAZIONE libro di Gino Risso “Viale Bianco Corrado – Gino e Luisin” (sarà inoltre possibile acquistare il libro di Mario Renosio “Attila, Pepe e gli altri …”
Al termine merenda e vin brulè
Per chi lo desidera, alle ore 19.30 si terrà una cena in un ristorante di Calosso a prezzo convenzionato. Per informazioni e prenotazioni: tel. 348.1387521 (Filippo Romagnolo); 328.4772205 (Giuseppe Ugonia); La manifestazione propone una bella e suggestiva passeggiata panoramica nel ricordo delle vicende partigiane che hanno visto protagoniste le colline del Monferrato e della Langa, risultando un particolare e importante momento di commemorazione.

“Attila, Pepe e gli altri. La guerra partigiana tra il Monferrato e le Langhe”

Presentazione del volume curato da Mario Renosio sulla Resistenza tra Monferrato e Langhe, in collaborazione con Comitato Resistenza e Costituzione della Regione Piemonte, Casa della Memoria e Comune di Vinchio, Associazione culturale Davide Lajolo e Anpi provinciale di Asti. Alle ore 15 visita guidata alla Casa della Memoria ed alle 16, nel salone della Confraternita, verrà proiettato il documentario “Resistere in collina” e sarà presentato il libro. Con l’Autore, direttore scientifico dell’Israt, converseranno Mauro Forno, presidente dello stesso Istituto, e la ricercatrice Nicoletta Fasano. Il volume, edito dall’Israt, è in vendita a 20 euro ed è stato pubblicato con il contributo di Anpi, Casa della Memoria, Fondazione CRT. attila_pepe_mario_renosio

L’altro sentiero del Partigiano Johnny

I Sentieri, La Storia, La Letteratura e il Museo dell’Aeroporto Partigiano Excelsior. L’Associazione “Terre Alte” in collaborazione con l’ISRAT di Asti ha scelto questa data significativa per proporre un’escursione sulle panoramiche e selvagge colline dell’Alta Langa. Il percorso ha come luogo di partenza il centro storico di Castino, si sviluppa sulle panoramiche creste collinari tra la Valle Belbo e la Valle Bormida e attraversa ampi spazi aperti e boschi di latifoglie dai suggestivi colori autunnali. Durante l’escursione si visiteranno i luoghi descritti nel romanzo “Il Partigiano Johnny” e si narreranno i fatti storici legati all’importante Comando di Divisione che aveva sede nella cascina della Lodola. Il programma prosegue nel pomeriggio con l’imperdibile visita al Museo dell’Aeroporto Partigiano Excelsior di Vesime, in Valle Bormida. La pista di atterraggio fu realizzata nella Langa astigiana dai partigiani della II Divisione Langhe comandati da Piero Balbo “Poli”, insieme ai contadini della zona, per facilitare l’atterraggio e il decollo degli aerei alleati utilizzati per aviolanciare le missioni e trasportare armi e feriti. Ospitò il primo atterraggio il 17 novembre 1944.

http://www.israt.it/iniziative/iniziative-recenti-2018-2019/461-l-altro-sentiero-del-partigiano-johnny.html