Banche dati

Oltre alle banche dati archivistiche, che rendono consultabili le descrizioni degli archivi cartacei e iconografici degli Istituti storici della Resistenza e della società contemporanea, la rete INSMLI ha realizzato in questi anni altri databases, frutto di progetti coordinati dalla sede Nazionale o di iniziative dei singoli istituti associati:

Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana

La base di dati Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana, pubblicata online il 26 aprile 2007, è costituita dai fondi archivistici donati all’Istituto Nazionale per il Movimento di Liberazione in Italia da Piero Malvezzi tra il 1985 e il 1986 e da Mimmo Franzinelli nel 2005, nonché da documenti pervenuti all’Istituto sia in originale (come donazione o deposito), sia in copia digitale o fotostatica.

Un luogo virtuale per reti di memoria

La rete nazionale di archivi della memoria, intesa come la somma di luoghi fisici e virtuali dove sono raccolte e fruibili risorse, utili a ricostruire il cammino che ha condotto alla nascita della Repubblica e ne ha segnato le tappe fondamentali, assolve ad una funzione culturale e civile. L’obiettivo della banca dati è costruire una rete di collegamento che valorizzi e metta in connessione questi beni culturali.
Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, è per ora circoscritto alla regione Toscana.

Banche dati degli istituti della rete INSMLI

Database creati, gestiti o solo parzialmente implementati dai singoli istituti per la storia della Resistenza e della società contemporanea in Italia.

Accessibilità | Team | Credits | On line dal 17-12-2005