Storie d’antifascismo popolare mantovano

Venerdì 6 maggio 2022 alle ore 17,30 a Mantova in via Argentina Altobelli, 5 (Sala «Enore Motta») viene presentato dal vivo il volume di Giovanni Cattini (Università di Barcellona) intitolato «Storie di antifascismo popolare mantovano: dalle giornate rosse alla guerra civile spagnola». Dopo i saluti di Daniele Soffiati (segretario della Camera del Lavoro di Mantova) dialogano con l’autore Giancorrado Barozzi ed Eugenio Camerlenghi. Coordina Daniela Ferrari (presidente dell’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea).
Durante la guerra civile spagnola (1936-1939), in cui si scontrarono franchisti e repubblicani, una quarantina di mantovani combatté in difesa della Repubblica. Tramite la consultazione degli archivi sovietici e del casellario politico dell’Archivio Centrale dello Stato di Roma, Giovanni Cattini ha ricostruito le vite di questi uomini. Provenienti dalle classi sociali più povere, la maggior parte aveva partecipato alle giornate rosse mantovane del dicembre 1919 poi, oppostasi al regime fascista, era stata costretta a rifugiarsi in Francia, Belgio, Svizzera, Unione Sovietica. Infine, raggiunta la Spagna, gli antifascisti mantovani combatterono a fianco dei repubblicani per difendere i valori in cui credevano.
Nell’allegato la riproduzione dell’invito cattini_2022-05-06.

Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo. 2 – Mirare Sarajevo. 1992 – 2022

Nell’anniversario dell’assedio di Sarajevo l’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea organizza sotto il titolo complessivo «Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo» un ciclo di appuntamenti, che ha come fulcro una mostra/istallazione fotografica.
La mostra «Mirare Sarajevo. 1992-2022», curata da Roberta Biagiarelli, raccoglie immagini fotografiche riprese da Mario Boccia durante l’assedio e da Luigi Ottani trent’anni più tardi. Inaugurata venerdì 1 aprile alle ore 17,30 con gli autori e la curatrice, rimane aperta presso la Casa del Mantegna (Mantova, via Acerbi 47) dal 1° aprile al 1° maggio 2022 con i seguenti orari: giovedì 15-19, venerdì-domenica 10-13 e 15-19. Aperture straordinarie: lunedì 18 e lunedì 25 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. La mostra comprende un’istallazione che presenta i video dell’assedio ripresi dagli abitanti di Sarajevo e raccolti dal regista Nihad Kreševljaković assieme al fratello Sead.
Nell’allegato la descrizione con i dettagli dell’iniziativa ed il programma completo assediosarajevo_2022_iii-v.

Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo. 6 – Immaginari e pratiche per un futuro desiderabile: il dopoguerra

Nell’ambito del ciclo di appuntamenti (avente come fulcro una mostra/istallazione fotografica) organizzato nell’anniversario dell’assedio di Sarajevo, giovedì 29 aprile a Mantova presso la Casa del Mantegna (via Acerbi 47) alle ore 17,30 intervento di Giulia Levi ed Elvira Mujčić su «Immaginari e pratiche per un futuro desiderabile: il dopoguerra».
Nell’allegato la descrizione con i dettagli dell’iniziativa ed il programma completo assediosarajevo_2022_iii-v.

Il bambino scomparso. Una storia di Auschwitz

Giovedì 28 aprile 2022 a Mantova presso il Centro “Baratta” (corso Garibaldi 88) alle ore 17,30 in collaborazione con la Biblioteca “Baratta” e l’Accademia Teatrale “Francesco Campogalliani” presentazione del libro di Frediano Sessi «Il bambino scomparso. Una storia di Auschwitz».
Nell’allegato la riproduzione della locandina sessi_2022_04_28.

Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo. 5 – Memoria delle rose di Sarajevo assediata

Nell’ambito del ciclo di appuntamenti (avente come fulcro una mostra/istallazione fotografica) organizzato nell’anniversario dell’assedio di Sarajevo, giovedì 21 aprile a Mantova presso la Casa del Mantegna (via Acerbi 47) alle ore 17,30 intervento di Carlo Saletti (direttore scientifico dell’IMSC) su «Memoria delle rose di Sarajevo assediata».
Nell’allegato la descrizione con i dettagli dell’iniziativa ed il programma completo assediosarajevo_2022_iii-v.

Bollettino storico mantovano n. 16-17

Mercoledì 20 aprile 2022 alle ore 17 a Mantova presso la Sala delle Colonne (corso Garibaldi 88) viene presentato il «Bollettino storico mantovano» numero 16-17 (gennaio 2020 – dicembre 2021) con lo storico Fabio Montella e la presenza di alcuni autori. Nell’occasione vengono proclamati soci onorari Eugenio Camerlenghi e Maria Zuccati.
Nell’allegato la riproduzione dell’invito bsm_16-17.

Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo. 4 – Il ponte di Sarajevo

Nell’ambito del ciclo di appuntamenti (avente come fulcro una mostra/istallazione fotografica) organizzato nell’anniversario dell’assedio di Sarajevo, giovedì 14 aprile a Mantova presso la Casa del Mantegna (via Acerbi 47) alle ore 17,30 intervento del regista e scrittore Giancarlo Bocchi sul tema «Il ponte di Sarajevo».
Nell’allegato la descrizione con i dettagli dell’iniziativa ed il programma completo assediosarajevo_2022_iii-v.

Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo. 3 – La mia Sarajevo

Nell’anniversario dell’assedio di Sarajevo l’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea organizza sotto il titolo complessivo «Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo» un ciclo di appuntamenti, che ha come fulcro una mostra/istallazione fotografica.
Venerdì 8 aprile 2022 a Mantova presso la casa del Mantegna (via Acerbi 47) alle ore 17,30 conferenza di Gigi Riva su “La mia Sarajevo”.
Nell’allegato la descrizione con i dettagli dell’iniziativa ed il programma completo assediosarajevo_2022_iii-v.

Il più crudele dei mesi. Storia di 188 vite

Giovedì 7 aprile alle ore 17,30 presso la Sala delle Vedute della Biblioteca Teresiana a Mantova (via Ardigò 13) presentazione dell’ultimo libro di Gigi Riva «Il più crudele dei mesi. Storia di 188 vite». L’autore dialoga con Giovanni Francesio, redattore della casa editrice Mondadori.
Nell’allegato la riproduzione della locandina riva_2022_04_07.

Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo. 1 – Sarajevo: l’assedio, la resistenza, la pace

Nell’anniversario dell’assedio di Sarajevo l’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea organizza sotto il titolo complessivo «Nel tempo buio. L’assedio di Sarajevo» un ciclo di appuntamenti, che ha come fulcro una mostra/istallazione fotografica.
Il primo appuntamento è una conferenza tenuta a Mantova presso la Casa del Mantegna (via Acerbi 47) il 25 marzo alle ore 17,30: Alfredo Sasso parla di “Sarajevo: l’assedio, la resistenza, la pace”.
Nell’allegato la descrizione con i dettagli dell’iniziativa ed il programma completo assediosarajevo_2022_iii-v.