Elenco eventi e notizie

Eventi e news dell'Istituto
Tipologia: convegno


  • 27/6/2011, ore 17:00 - Rosarno Auditorium Liceo Scientifico "R. Piria"

    Leggere per comunicare

    Si svolgerà lunedì 27 giugno alle ore 17, 30 presso l’auditorium del liceo scientifico “R. Piria” di Rosarno il convegno conclusivo del progetto Leggere per comunicare. Finanziato dalla Regione Calabria Assessorato alla Cultura, con i fondi della Legge Regionale 27/85, si è svolto nel corso dell’anno scolastico 2010-1011, soggetto attuatore l’Istituto “Ugo Arcuri” per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea in provincia di Reggio Calabria.
    Per la prima volta in Calabria, in realtà in Italia, venti istituzioni scolastiche distribuite su tutto il territorio regionale hanno lavorato sullo stesso modulo formativo. Creando una rete di insegnanti di istituti diversi che interagiscono utilizzando la stessa metodologia didattica e sperimentano un modello formativo trasferibile.
    Le attività del progetto Leggere per comunicare, finalizzate ad accrescere l’amore per la lettura e la conoscenza, a migliorare le competenze linguistiche, le capacità di espressione ed organizzazione del pensiero e a sviluppare le capacità critiche – hanno dimostrato che una didattica compartecipata, condotta alla pari con il coinvolgimento di docenti e studenti in work in progress facilita il raggiungimento di obiettivi migliorando il profitto scolastico generale.
    Durante le attività didattiche si sono alternati docenti interni alle scuole ed esperti esterni specialisti di diversi linguaggi. Dall’attore cantastorie Nino Racco al cantautore Nino forestieri, al fotografo di moda Giovanni Squatriti, al giudice Patrizia Gambardella, al regista Arturo Lavorato, allo storico Rocco Lentini, al sociologo Giulio Ierace, all’esperta di didattica e scrittura creativa Nuccia Guerrisi e tanti altri. La realtà che ci circonda, il mondo delle emozioni, la storia della Calabria contemporanea raccontata nella letteratura e rivisitata dagli studenti “leggendo” a tutto campo e rielaborando personalmente.
    Alla fine del percorso, fatto di attività laboratoriali in aula ed uscite didattiche all’Istituto della Biblioteca Calabrese e Museo dei marmi di Soriano Calabro e alla Certosa di Serra San Bruno, gli studenti hanno dato prova di essere abili narratori, grafici, fotografi, attori capaci di drammatizzare anche testi di Moliére, Pirandello o Baricco, artisti in senso lato.
    Al convegno saranno presentati i risultati del progetto ed il portale internet www.progettolettura.net che mette in rete le venti scuole aderenti al progetto, la regione Calabria Dipartimento 11 e l’Istituto “Ugo Arcuri” soggetto attuatore.


  • 16/5/2009, ore 18,00 - Cinquefrondi

    Testimonianze per ricordare "Rafi" Carrera. Sindacalista-Dirigente Politico. Una vita dedicata per l’affermazione dei diritti dei lavoratori, per la democrazia e la libertà

    La CGIL Comprensorio di Gioia Tauro in collaborazione con l’Istituto "Ugo Arcuri", ricorda Rafi Carrera figura storica del Sindacalismo calabrese, fondatore e dirigente della CGIL provinciale e regionale.
    Interverranno Alfredo Roselli sindaco di Cinquefrondi, Giorgio Castella Responsabile Camera del Lavoro Cinquefrondi, Claudia Carlino Segretaria Confederale CGIL Piana, Rocco Lentini presidente Istituto "Ugo Arcuri", Sen. Girolamo Tripodi, On.le Giuseppe Lavorato, Pasquale Larosa Segretario Generale CGIL Piana di Gioia Tauro.


  • 26/5/2008, ore 10:00 - Rosarno

    Grammatiche della Legalità. Cittadinanza, diritti, democrazia e legalità in Calabria

    La Calabria ha, da troppo tempo, il marchio di regione sottosviluppata e ad alta concentrazione criminale e quasi nessuno si pone più il problema di capire quali sono le radici storico-economiche-sociali di tale situazione. L’altissimo numero di omicidi, attentati verso imprenditori e istituzioni, intimidazioni e via dicendo, nonostante la drammaticità intrinseca, non riescono a innescare un meccanismo di scrupolosa analisi del fenomeno e di programmazione di rinascita. Troppo spesso assistiamo a "passerelle" di rappresentanti delle istituzioni che incitano al riscatto delle coscienze civili, ma passato il momento dei riflettori, poco si fa per intervenire nell’unico modo per invertire la tendenza: educare le coscienze. L’Istituto "Ugo Arcuri" per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea in provincia di Reggio Calabria ci ha provato nel corso del laboratorio"Grammatiche della Legalità", che gode del sostegno della Regione Calabria, nel corso dell’anno scolastico che volge al termine con i ragazzi dell’Istituto d’Istruzione Superiore "R. Piria" di Rosarno e del Liceo Scientifico "M. Guerrisi" di Cittanova coinvolti nel laboratorio didattico.
    Gli stessi studenti della Piana che, lunedì 26 maggio 2008, alle ore 10,00, si incontrano presso l’Auditorium del Liceo scientifico "R. Piria" di Rosarno nel corso del Convegno conclusivo del progetto.
    Per un lungo periodo i giovani si sono confrontati sulle tematiche dei diritti, della democrazia e della legalità incontrandosi con qualificati esperti e docenti, facendo ricerca bibliografica e documentaria, analizzando i dati sulla criminalità in Calabria, partecipando a stage formativi.
    L’incontro sarà introdotto dal dirigente scolastico del "R. Piria" di Rosarno, prof.ssa Mariarosaria Russo, convinta che ogni agenzia formativa si deve confrontare in un contesto socio-ambientale che rappresenta il "luogo" per eccellenza su cui costruire un intervento di educazione alla legalità.
    Il Convegno prevede gli interventi del dirigente scolastico del Liceo Scientifico "M. Guerrisi" di Cittanova, prof. Vincenzo Nasso, della coordinatrice del Laboratorio Regionale per la Didattica della Storia ins. Nuccia Guerrisi e del presidente dell’Istituto "Ugo Arcuri" dr. Rocco Lentini che presenterà i risultati di un’indagine su un ampio campione di studenti dei due istituti scolastici pianigiani sulle tematiche della legalità.
    A testimoniare l’impegno per la legalità è stato chiamato l’On. Giuseppe Lavorato già Deputato ed ex Sindaco di Rosarno, protagonista della lotte contro la criminalità in Calabria.
    "Proporsi di sviluppare un elevato senso civico – hanno sottolineato gli studenti nel corso del laboratorio di educazione alla legalità – e diventare cittadini consapevoli, conoscere diritti e doveri, conoscere il valore dell’istituzione scolastica, acquisire il senso dello Stato e delle istituzioni, identificare e descrivere i comportamenti violenti, potrebbe rivelarsi fondamentale per l’acquisizione di una cultura democratica e nonviolenta.
    I lavori, moderati dalla prof.ssa Fernanda Stucci, che ha seguito il progetto nella sua evoluzione didattica, saranno conclusi dalla D.ssa Patrizia Gambardella consigliere onorario della Corte d’Appello di Reggio Calabria che ha maturato un grandissima esperienza nel settore provenendo, peraltro, dal Tribunale dei minori di Reggio Calabria.

Lascia un Commento