Cagliari. I meridionali… e i sardi nella Liberazione dal nazifascismo

ISTASAC   -   ANPI Sardegna

Giovedì 19 Aprile 2018 – Ore 17.30

Sala della Fondazione di Sardegna, Via San Salvatore da Horta 2 – CAGLIARI

Conferenza

“I meridionali…e i sardi nella Resistenza per la Liberazione dal nazifascismo (1943-45)”

Coordina  Marco Sini, Presidente Comitato Prov.le ANPI  Cagliari

Saluti

Franco Boi, Presidente dell’UAPS e Maurizio Orrù -  Segr. ANPPIA Sardegna.

 Relazioni

Alberto De Bernardi, Vice presidente Istituto nazionale Ferruccio Parri – “Meridionali nella Resistenza, Resistenza nel Meridione”.

Aldo Borghesi, ISTASAC – “La Resistenza dei sardi” –

 Dibattito

 Conclusioni Piero Cossu, Vice Presidente Nazionale ANPI

“Di sana e robusta Costituzione”

Il corso di formazione per insegnanti si articolerà in tre appuntamenti. Sede delle lezioni l’Istituto Comprensivo “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Nizza Monferrato (At), promotore con Israt e Casa della Memoria di Vinchio. Inizio mercoledì 21 febbraio, alle ore 15. Primo relatore sarà l’avvocato Aldo Mirate, esperto di diritto penale, che tratterà il tema “Dallo Statuto Albertino alla Costituzione”. Si proseguirà il 28 febbraio con Mario Renosio, direttore dell’Israt (“Le culture politiche della Costituzione”). L’Istituto condurrà  anche il terzo e ultimo incontro, il 7 marzo, con Pinuccia Arri e Nicoletta Fasano (“Il difficile cammino delle donne verso la parità”). Il corso è gratuito (disponibile sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Miur con il codice 11355) e le iscrizioni chiuderanno venerdì 16 febbraio.

incontri_corso_costituzione_nizza_2018

ISREC-SV. Gianni OLIVA, Giorno del Ricordo, Mercoledì 7.02.2018

 L’Isrec di Savona, in occasione del

Giorno del Ricordo 2018,

organizza il seguente evento

 

Sala Rossa del Comune di Savona

Mercoledì 7 febbraio 2018

h. 11.00 – 13.30

e ore 16.00 – 18.30 

incontro-dibattito sul tema 

Dalle foibe all’esodo.

La storia negata degli italiani di Istria e Dalmazia.

Interviene il prof. Gianni OLIVA, storico, politico e giornalista torinese

L’incontro si articola in due tempi:

al mattino, dalle 11.00 alle 13.30,

è riservato agli studenti delle scuole secondarie di II grado;

nel pomeriggio, dalle 16.00 alle 18.30,

è aperto alla cittadinanza.

 Si allega il programmagiorni-memoria-e-ricordo-2018

 

“La memoria, vaccino contro l’indifferenza” (Liliana Segre)

giornata_memoria_2_2018Il Comune e la Biblioteca di Mongardino, in collaborazione con l’Israt, organizzano un incontro per i bambini della scuola primaria per parlare di Giornata della Memoria, razzismo, educazione alla cittadinanza attiva.

Invito ad inciampare. Posa delle targhe commemorative “Pietre d’Inciampo” in provincia di Reggio Emilia

pietra-cazzuola

Il gruppo più numeroso dei deportati reggiani e dei reggiani morti nei campi di lavoro, campi di concentramento o campi di sterminio erano gli IMI, i militari italiani internati, perché dopo l’8 settembre 1943 si rifiutarono di continuare la guerra. Ma dalla provincia reggiana sono stati deportati centinaia di cittadini anche perché ebrei, perché partigiani o semplicemente perché in Germania servivano degli schiavi per l’industria bellica. Complessivamente 400 reggiani vengono così assassinati.

Nel gennaio 2018 poseremo in provincia di Reggio Emilia la Pietra n°50! Sono 50 persone non dimenticate, 50 famiglie coinvolte, 50 ricerche d’archivio per la ricostruzione delle biografie, 50 laboratori con le scuole. Il momento pubblico della posa è anche un momento di presa di coscienza, di presa di posizione, e di riconoscimento nei confronti di un vicino di casa portato via. Siete invitati ad inciampare insieme a noi in queste ingiustizie, in queste memorie reggiane, in queste storie di vita.

Ci troviamo venerdì 12 gennaio 2018, ore 11.45 a Guastalla per posare quattro Pietre per Gildo Cani, Alfonso Cattania, Aldo Giuseppe Munari e Guido Riva. L’iniziativa si conclude alle ore 13.30. Scarica il programma delle pose a Guastalla      Mappa

Nella stessa giornata saremo alle ore 15.30 a Toano, per posare quattro Pietre per Renzo Montecroci, Celso Ruffaldi, Domenico Beniamino Debbia e Agostino Ibatici. L’iniziativa si concluderà alle ore 17.30. Scarica il programma delle pose a Toano    Mappa

Sabato 13 gennaio 2018 ci troviamo alle ore 09.00 a Sant’Ilario, per posare sette Pietre per Carlo Braglia, Remo Bertani, Aronne Maccari, Rolando Rosi, Bruno Veloci, Aronne Oliva e Bruno Magnani. L’iniziativa si concluderà alle ore 12.30.
Scarica il programma delle pose a S. Ilario   Mappa

Per info www.istoreco.re.it

 

1917. La Disfatta di CAPORETTO durante la Prima guerra mondiale

L’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea della provincia di Savona (ISREC) nel Centenario della Prima guerra mondiale organizza la seguente iniziativa:

GIOVEDì 14 dicembre 2017, alle ore 16.00,

“Sala Rossa” del Comune di Savona

Conferenza-dibattito sul tema

1917: La disfatta di Caporetto durante la Prima guerra mondiale

isrec-sv-iniziative-nov-dic-2017

Programma:

  • Saluto

Mario Lorenzo Paggi, Direttore scientifico dell’ISREC

  • Relazione

Angelo d’ORSI, docente di Storia del pensiero politico all’Università di Torino

  • Comunicazione

Selene Tagliafico, Collaboratrice dell’ISREC

  • Dibattito e conclusioni

 

Francesco Bruzzone Prefetto della Liberazione

L’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea della provincia di Savona (ISREC) organizza il seguente evento:

MERCOLED^ 29 novembre 2017, alle ore 16.00,

“Sala Rossa” del Comune di Savona

Presentazione del Volume su Francesco Bruzzone, Prefetto della Liberazione

a cura di Giuseppe Milazzo

isrec-sv-iniziative-nov-dic-2017

Programma:

  • Saluto:

Gian Franco Cagnasso, Vice Presidente dell’ISREC

  • Relazioni:

Renzo BRUNETTI, Francesco Bruzzo, una vita all’insegna della libertà e per l’affermazione ed il consolidamento dei valori repubblicani

Giuseppe MILAZZO, Il periodo giovanile della lotta antifascista e l’esperienza come Prefetto della Liberazione

Silvio RIOLFO MARENGO, Francesco Bruzzone giornalista

Giacomo CHECCUCCI, L’impegno politico negli anni del Dopoguerra

  • Conclusioni

Corso di Formazione ISREC-SV. Lezione di Gianni MARONGIU “Uguaglianza e solidarietà politica, economica e sociale”

Lunedì 20 novembre (ore 16.00 – 18.30)

Aula Magna del Liceo “Chiabrera-Martini”

Savona, via Aonzo n. 2

Seconda Lezione del Corso di Formazione

organizzato dall’ISREC di Savona sul tema

Costituzione, patto di convivenza e storia del presente 

brochure-corso-isrec-sv

Programma

  •  Introduce e coordina

Prof.ssa Giosiana CARRARA, Direttrice del Corso

  •  Lezione

Uguaglianza e solidarietà politica, economica e sociale (Costituzione italiana, art. 3)

Prof. Gianni MARONGIU, docente di Scienza delle finanze e Diritto finanziario all’Università di Genova

  • Dibattito e conclusioni

2017 – 80esimo Agguato mortale ai Fratelli ROSSELLI

L’Istituto Storico della Resistenza e dell’età Contemporanea della provincia di Savona (ISREC)

LUNEDì 6 NOVEMBRE 2017, alle ore 16.00,

presso la  “Sala Rossa ” del Comune di Savona

organizza la Conferenza – dibattito sul tema

2017. Ottantesimo  Anniversario

dell’agguato ai Fratelli Rosselli

isrec-sv-iniziative-nov-dic-2017

Programma

  • Saluti: Franca Ferrando, Presidente dell’ISREC
  • Relazione: Valdo SPINI, Presidente della Fondazione “Fratelli Rosselli” di Firenze
  • Dibattito

 

Corso Formazione ISREC-SV. Lezione inaugurale di Marco Revelli: “Democrazia e lavoro”

Venerdì 20 ottobre 2017 (ore 16.00-18.30)

Aula Magna del Liceo “Chiabrera – Martini”

Savona, via Aonzo n. 2

Lezione inaugurale Corso di formazione 

 organizzato dall’ISREC di Savona

Costituzione, patto di convivenza e storia del presente 

brochure-corso-isrec-sv

Programma

- Saluti

prof. Alfonso GARGANO, Dirigente del Liceo “Chiabrera-Martini di Savona

dott. Alberto MARABOTTO, Consigliere del Comune di Savona

prof.ssa Franca FERRANDO, Presidente dell’ISREC di Savona

- Introduce e coordina

prof.ssa  Giosiana CARRARA, Direttrice del Corso

- Relazione

- Democrazia e lavoro (Costituzione italiana, art. 1)

prof. Marco REVELLI, docente di Scienza della politica all’Università del Piemonte Orientale