“Nel cantiere della memoria”

Mario Renosio, direttore dell’Israt, presenterà il libro di Filippo Focardi Nel cantiere della memoria. Resistenza, Shoah, Foibe edito da Viella. Da decenni ormai, con la fine della guerra fredda e i mutamenti dello scenario internazionale, i processi di ridefinizione delle memorie pubbliche nazionali hanno innescato in tutta Europa delle vere e proprie “guerre di memoria”. In Italia, in particolare, i conflitti tra memorie contrapposte si affiancano a reiterati tentativi di ridefinizione dell’identità nazionale all’insegna della costruzione di presunte memorie condivise, alimentati da un intenso uso politico del passato. Si assiste così all’istituzione di nuove date del calendario civile, come la Giornata della Memoria per le vittime della Shoah e il Giorno del Ricordo per quelle delle foibe; al confronto fra revisionismo e anti-revisionismo su fascismo e Resistenza; a un dibattito sui crimini di guerra italiani nelle colonie e nei territori occupati durante il secondo conflitto mondiale; e all’impegno in prima persona dei presidenti della Repubblica (Ciampi, Napolitano, Mattarella) nel costruire una memoria pubblica nazionale lungo l’asse Risorgimento, Grande guerra, Resistenza, Unione Europea. Ma, come mostra questo volume, dietro gli attuali processi di rielaborazione del passato vi è – come sempre – una più ampia posta in palio, che tocca le prospettive future della democrazia in Italia e in Europa (http://www.scuolealmuseo.it/blogdidattica/?p=3005)

 Organizzano: Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di San Damiano d’Asti con il Museo Arti e Mestieri di un tempo, Israt, Libreria il Pellicano e Aimc di Asti, nell’ambito del progetto e dei laboratori di cittadinanza aperti al territorio “VECCHIE E NUOVE RESISTENZE: RICONNESSIONI”.

“I drammi del confine orientale” – Giorno del Ricordo 2021

Conferenza on line di Eric Gobetti sul tema: “Una guerra totale: l’occupazione nazifascista dei Balcani, la resistenza jugoslava, le foibe”.

giorno-ricordo-2021

Confine orientale: storie di persone, storie di comunità

Giorno del ricordo 2017

Confine orientale: storie di persone, storie di comunità

Relatori: Valeria Palumbo, Štefan Čok

Introduce: Simone Campanozzi

9 febbraio 2017, ore 12.30 Aula Magna – Itas Natta

Locandina incontro Feltrinelli

Attività didattica: Foibe, esodo e confine orientale.

Martedì 19 gennaio 2016, dalle ore 8.00 alle ore 12.00, presso la Scuola media dell’Istituto Comprensivo di Gradisca d’Isonzo, in provincia di Gorizia, si svolgerà l’attività didattica con le classi terze su Foibe, esodo e confine orientale.

Partecipano tre classi di terza media (sezioni 3A – 3B -  3C). Orario: 8.00-10.00 (per due classi); 10.00-12.00 (per una classe).

L’attività è curata dalla professoressa Chiara Fragiacomo dell’Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione di Udine.

immagine-ereeeeeee

 

Foibe tra storia e memoria

foibe_memoria.jpg
 
Anpi Mestre
Liceo Artistico "M. Guggenheim"
Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea – Iveser
rEsistenze
 
Giorno del Ricordo 2016 
 
Liceo Artistico "M. Guggenheim"
Via Rielta 37, Mestre
 
12 febbraio 2016, ore 11.10
 
Foibe tra storia e memoria
 
Conferenza del Prof. Roberto Spazzali (Irsml FVG)

introduce Mario Bonifacio (Anpi Mestre)
coordina Maria Luciana Granzotto (Iveser)
 
Segnaliamo anche l’interessante di Maria Luciana Granzotto – insegnante distaccata presso l’Iveser – a Raoul Pupo, tra i massimi conoscitori dell’esodo giuliano-dalmata e del fenomeno delle foibe, pubblicata recentemente sulla rivista novecento.org
 
I docenti possono chiedere l’esonero.
L’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società
contemporanea (IVESER), è associato all’Istituto nazionale per la storia del
movimento di Liberazione in Italia (INSMLI), soggetto qualificato
all’aggiornamento degli insegnanti in virtù del Decreto Ministeriale n. 177 del
2000 e successive modifiche.

Foibe tra storia e memoria

foibe_memoria.jpgAnpi Dolo

Comune di Dolo

Istituto Tecnico Commerciale Statale “Maria Lazzari”

Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea – Iveser
Giorno del Ricordo 2016
Istituto Tecnico Commerciale Statale “Maria Lazzari”
Via C. Frasio 27, Dolo (Ve)
11 febbraio 2016, ore 11.10 
Foibe tra storia e memoria
Conferenza del Prof. Roberto Spazzali (Irsml FVG)
Saluti introduttivi Corrado Mion (Anpi Dolo)
I docenti possono chiedere l’esonero.
L’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società
contemporanea (IVESER), è associato all’Istituto nazionale per la storia del
movimento di Liberazione in Italia (INSMLI), soggetto qualificato
all’aggiornamento degli insegnanti in virtù del Decreto Ministeriale n. 177 del
2000 e successive modifiche.

Il giorno del ricordo

Seminario di studi dedicato al Giorno del Ricordo , organizzato dalla Prefettura di Bari insieme all’Istituto pugliese per la Storia dell’Antifascismo .

Presenti numerosi studenti, autorità militari e civili, tra cui  il Prefetto di Bari, Carmela Pagano,  il Presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, l’Assessore alla cultura al comune di Bari Paola Romano.Interverranno il prof. Dionisio Simone,esule istriano, il prof.Vito Antonio Leuzzi , direttore IPSAIC, la prof.ssa Anna Gervasio, ricercatrice IPSAIC.

Per l’occasione verrà presentato un prodotto multimediale sull’argomento a cura della sezione didattica dell’IPSAIC

 

Foibe. Ricominciamo da… Aldo Maglierini

Domenica 25 ottobre 2015 si terrà ad Arenzano l’iniziativa Foibe. Ricominciamo da… Aldo Maglierini.

Organizzato dall’Anpi di Arenzano, Comune di Arenzano, Unitre Arenzano e Cogoleto con la collaborazione scientifica dell’ILSREC, l’incontro si terrà alle ore 9.30 a Villa Mina.

FoibeArenzanodefdef

Facendo seguito a un primo incontro sui massacri delle foibe, tenutosi il 18 ottobre 2014, il Comune di Arenzano e la locale sezione dell’Anpi rinnovano il loro impegno e la collaborazione con l’ILSREC per approfondire un capitolo di storia a lungo soggetto a rimozioni, strumentalizzazioni, letture distorte o scarsamente approfondite.

L’incontro, aperto alla cittadinanza e rivolto in particolar modo agli insegnanti e operatori culturali, sarà incentrato sul dramma dell’esodo e vedrà la partecipazione di Daniela Tedeschi, assessore alla cultura del Comune di Arenzano, Fabia Binci, presidente dell’Unitre Arenzano, Orazio Lo Crasto, presidente dell’Anpi di Arenzano, Paolo Battifora, coordinatore scientifico dell’ILSREC, e Silvio Ferrari, saggista e traduttore. 

Le vicende del confine orientale

Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia
Comune di Cinisello Balsamo

Giorno del ricordo 2015

“Le vicende del confine orientale”

10 febbraio 2015 ore 21
Villa Ghirlanda Silva – Sala dei Paesaggi – via Frova 10
Cinisello Balsamo

intervengono:
Eric Gobetti – ricercatore ISTORETO Giorgio Agosti di Torino
Adolfo Mignemi – storico della fotografia INSMLI

coordina:
Andrea Saba – didattica INSMLI Ferruccio Parri di Milano

Bibliografia ed esposizione libri presso Centro culturale Il Pertini
da martedì 10 a martedì 17 febbraio 2015

Attraverso la rievocazione della storia complessa dei territori di confine fra l’Italia e la Yugoslavia, Eric Gobetti e Adolfo Mignemi trattano la vicenda delle foibe, nelle quali trovarono la morte un considerevole numero di italiani. La molteplicità geografica, con comunità di cultura diversificata, e quella statuale, che si espressero nel corso di pochi decenni, costituirono elementi estremamente problematici all’interno del rampante nazionalismo italiano, innestato sull’onda irredentista, e dei nazionalismi slavi, duramente repressi sotto il fascismo. Il crollo dell’8 settembre e le Resistenze all’occupante tedesco, che aveva annesso l’area al Reich, e alle istituzioni collaborazioniste, produssero le condizioni per mettere in atto vendette e rappresaglie.