Presentazione del voume “Donne e fabbrica a Narni nel lungo Novecento”

L’Isuc, l’Associazione Città di Narni e il Comune di Narni organizzano, presso la Sala consiliare del Palazzo Comunale in piazza dei Priori 1, la presentazione del volume a cura di Carla Arconte e Gianni Bovini, Donne e fabbrica a Narni nel lungo Novecento, Editoriale Umbra 2017.

Invito

Premio “Gisa Giani” XIV edizione

L’Isuc con la collaborazione della Società italiane delle storiche e l’Archivio di Stato di Terni organizza, presso la sala “Gisa Giani” dell’Archivio di Stato in via Cavour 28, la premiazione della XIV edizione del Premio “Gisa Giani”.

Tra guerra e pace. Un passaggio al femminile

Barbara Berruti (Istoreto) interviene presso l’aula magna del Liceo Bellini di Novara per parlare, in occasione della giornata internazionale della Donna, del ruolo femminile dalla resistenza al 1946.
Durante l’incontro vengono inoltre lette dall’attrice Elena Ferrari alcune testimonianze.
Modera l’incontro, organizzato in collaborazione con il servizio istruzione della provincia di Novara, Giovanni Cerutti. L’incontro è organizzato e curato dall’ISRN.

Flessibili precarie. Storia delle donne, storia del lavoro femminile

L’Isuc con la collaborazione della Società italiane delle storiche e dell’Archivio di Stato di Terni organizza, presso la sala “Gisa Giani” dell’Archivio di Stato in via Cavour 28, la Giornata di studio Flessibili precarie. Storia delle donne, storia del lavoro femminile.

Programma

I molteplici “fronti” delle donne

Per il ciclo di incontri “Storie e miti della Grande guerra”,  l’incontro affronta il tema  I molteplici “fronti” delle donne. Relatrice Bruna Bertolo. Modera Enrico Manera. Promosso dal Comune di Chieri e a cura dall’Istoreto. L’ intervento di Bruna Bertolo è dedicato al modo in cui, sul fronte interno, le donne vissero un altro modo di fare la guerra, sostituendo gli uomini al fronte o affiancando i lavoratori mobilitati sui luoghi di lavoro, in fabbrica e in campagna. Ma furono molti altri i modi, sottovalutati e taciuti, in cui le donne vissero la guerra.

Il ciclo, nel raccontare in modo critico “storie e miti” della Grande guerra, intende fare emergere l’impatto che la guerra ha avuto su una società ancora in gran parte contadina e premoderna e l’accelerazione del mutamento sociale da essa generato.

Chieri, Biblioteca civica Francone – Via Vittorio Emanuele II 1

Presentazione del progetto

Storia del Premio “Gisa Giani”

L’Isuc, con la collaborazione dell’Archivio di Stato di Terni e la Società italiana delle storiche, organizza, presso l’Archivio di Stato di Terni in via Cavour 28, la presentazione della ricerca realizzata da Beatrice Busi Storia del Premio “Gisa Giani”. Bilancio delle tematiche e delle metodologie affrontate dalla storiografia sul lavoro delle donne.

Invito

Racconta una deputata della Costituente

Nell’ambito del ciclo d’incontri organizzato dal Cidi, si segnala l’intervento di Antonio Brusa (Insmli) su “Laboratorio del tempo presente. Come trasformare l’attualità in oggetto didattico”.

L’incontro si tiene nella sede dell’Istoreto (via del Carmine 13)

Locandina dell’incontro

“Noi, compagne di combattimento…” I gruppi di difesa della donna, 1943-1945

Nel 70° anniversario della Liberazione, l’ANPI intende riportare alla luce un’organizzazione femminile che, fra il 1943 e il 1945, ha svolto un’attività fondamentale per la Resistenza. Di questa organizzazione, chiamata Gruppi di Difesa della Donna e per l’assistenza ai volontari della libertà (GDD), che riunì un numero consistente di donne, almeno 70.000, non esiste memoria collettiva, né tanto meno una pubblicistica, se non qualche accenno in autobiografie e brevi relazioni sparse in vari archivi.
L’ANPI, che ravvisa nei GDD una rottura anche culturale decisiva, intende – con questo Convegno e le ricerche che seguiranno – recare un contributo saliente alla piena conoscenza e valorizzazione di un’esperienza fondamentale soprattutto sul terreno politico.

Tra gli interventi, segnaliamo quello di Barbara Berruti (Istoreto) e Luciana Ziruolo (Isral) sulle carte dell’archivio del Gruppo. Il convegno si tiene a Torino, al Teatro Carignano.

Locandina_convegno

Ciclo di incontri “Liberazioni: Narrare la storia delle donne”

L’Istoreto è partner del Polo del ’900, programma avviato dalla Compagnia di San Paolo in collaborazione con il Comune di Torino che nasce con l’intento di creare un centro culturale dinamico e aperto alla cittadinanza presso i Quartieri Militari Juvarriani dove troveranno sede, a fine 2015, molti degli istituti culturali e storici della città.

La prima iniziativa pubblica del Polo del ’900 è il ciclo di incontri Liberazioni, realizzato dagli Istituti partner e coordinati, in questo caso, dall’Unione Culturale Antonicelli. Istoreto e Ismel hanno curato gli incontri dedicati alla storia delle donne utilizzando come lente di ingrandimento forme innovative di narrazioni (fumetto, teatro, storia, memoria e cinema). Snodandosi lungo l’asse del Novecento italiano, gli incontri affrontano, declinandole in un’ottica di genere, le tematiche relative al lavoro, ai percorsi di emancipazione personale e collettiva, alle lotte politiche e familiari e all’affermazione di identità e diritti. Il primo incontro è dedicato a “Teatro e fumetto”. Il secondo a “Storia e memoria”, il terzo a “Cinema”. Gli incontri si svolgono presso la sede dell’Istoreto, via del Carmine 13 – Torino, e presso la sede dell’Unione Culturale, via Cesare Battisti 4 – Torino.

Narrare la storia delle donne

Presentazione del Polo del ’900          Presentazione “Liberazioni”

 

Le deportazioni femminili dall’Italia fra storia e memoria

Presentazione del volume di Alessandra Chiappano, introdotta dai curatori dell’opera, Bruno Maida e Brunello Mantelli, che sono stati i tutores dell’autrice  durante la sua ricerca di dottorato. Barbara Berruti illustrerà le fonti orali sulla deportazione presenti in Istoreto. A seguire Ersilia Alessandrone Perona e Ester De Fort ricorderanno la figura di Alessandra Chiappano, ricercatrice, insegnante comandata presso l’Insmli e presenza costante nelle attività dell’Istoreto degli ultimi anni – a partire dai versamenti in archivio di documentazione molto rilevante raccolta nel corso delle sue ricerche. L’incontro avverrà a Torino, presso la sede dell’Istoreto (via del Carmine 13).

Dedicato ad Alessandra Chiappano

Iniziativa dell’Insmli

Invito_Le_deportazioni