Archivio

L’archivio dell’Istituto “Ugo Arcuri” si compone di materiali cartacei, filmati e sonori e di diversi fondi archivistici. Tra quelli di particolare rilievo il fondo Francesco Adornato che documenta l’attività antifascista dell’On. Raffaele Terranova, perseguitato politico in rapporti con Luigi Sturzo. Nominato commissario dagli alleati, Raffaele Terranova fu per un lunghissimo periodo Sindaco di Cittanova e deputato, nel 1948, della DC che lasciò nel 1953, per i dissidi sulla “legge truffa”, fondando con Epicarmo Corbino e Francesco Saverio Nitti il raggruppamento di Alleanza Democratica Nazionale che impedì, con la sua determinante azione, la realizzazione del meccanismo del premio di lista con il quale la DC intendeva assicurarsi la maggioranza assoluta.
Abbandonato il partito iniziò un percorso di avvicinamento al PCI per il cui raggruppamento fu eletto in diverse legislature a partire dal 1958.
Lo stesso fondo documenta l’attività politica dell’On. Francesco Arcà, giurista, sindacalista rivoluzionario e primo deputato socialista della Calabria eletto nelle combattutissime elezioni del 1913.
Raccoglie inoltre, insieme a documentazione sulle origini del Pcd’I in Calabria e sulle lotte contadine del secondo dopoguerra, le relazioni dei prefetti di Reggio Calabria, Catanzaro e Cosenza dal 1943 al 1948.
Il fondo Poerio-Sapere contiene numerose lettere e documenti, di varia provenienza, dei combattenti antifascisti nella guerra di Spagna nonchè i fasciscoli personali ( tratte dal Casellario politico centrale e dal Confino politico dell’Archivio Centrale dello Stato) dei combattenti provenienti dalle regioni meridionali e insulari.
L’archivio contiene anche copiosa documentazione proveniente dalle Camere del Lavoro della provincia di Reggio Calabria, dalle sezioni del PCI, dagli archivi privati di diversi militanti politici, deputati e senatori.
Di diverso tenore ma di grande importanza è il fondo Filomena “Nella”Zingarello che contiene ampia documentazione dell’attività della Cgil calabrese e del Comprensorio di Gioia Tauro, delle lotte studentesche e del movimento del ’77 in Calabria, gli atti e i documenti prodotti da Democrazia Proletaria in Calabria negli anni Ottanta, la battaglia contro la centrale a carbone di Gioia Tauro ed il processo di industrializzazione dell’area.

Lascia un Commento