Concorsi

Selezione pubblica per titoli e colloquio di un insegnante comandato presso l’Istituto “Ugo Arcuri” per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea in provincia di Reggio Calabria per l’anno scolastico 2009-2010.

Il Consiglio Direttivo dell’Istituto “Ugo Arcuri” per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea in provincia di Reggio Calabria, nella seduta del 16 febbraio 2009, ha deliberato di indire una selezione pubblica per titoli e colloquio per un insegnante di ruolo per il quale richiedere il comando presso l’Istituto a partire dall’anno scolastico 2009-2010.

La scelta dell’insegnante da richiedere al Ministero della Pubblica Istruzione, per il tramite dell’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia (Insmli), ai sensi dell’art. 7 della legge 16 gennaio 1967, viene effettuata a giudizio insindacabile di una Commissione, composta da due membri del Consiglio direttivo dell’Istituto e da un presidente indicato dall’Insmli, scelto tra i membri dei suoi organi dirigenti e scientifici.

La selezione ha validità interna per cinque anni, fatta salva l’assegnazione annuale del comando da parte del Ministero competente.

Modalità di selezione

La Commissione stabilisce i criteri di valutazione dei titoli e del colloquio, determina i valori accettabili per gli uni e per l’altro e la soglia minima per essere inseriti nella graduatoria degli idonei. La Commissione esamina le candidature e stabilisce una graduatoria. In base al giudizio espresso dalla Commissione giudicante, il Consiglio Direttivo dell’Istituto effettua la scelta del candidato da proporre per l’inserimento nell’elenco dei comandati.

Possono proporre la propria candidatura gli insegnanti confermati in ruolo a seguito del superamento dell’anno di prova, in servizio presso la scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, interessati a prestare servizio presso l’Istituto e che ne condividano le motivazioni ideali e le finalità etico-civili e culturali contemplate dallo Statuto.

Nella valutazione saranno in via prioritaria considerati titoli e requisiti preferenziali:

a) pubblicazioni a carattere didattico e scientifico nel campo degli studi di competenza dell’Istituto;
b) progetti didattici e scientifici sulla tematica dell’aggiornamento dei docenti e attività laboratoriali a carattere didattico-sperimentale presso scuole del territorio calabrese;
c) competenze di progetti editoriali;
d) conoscenza certificata di informatica; conoscenza lingue straniere;
e) aver conseguito una laurea in storia o abilitante all’insegnamento della storia;
f) aver conseguito un dottorato di ricerca.
g) Saranno considerati titoli le attività svolte negli anni precedenti presso gli istituti della rete INSMLI ed il programma dell’attività che il candidato si propone di svolgere.

Durata del comando e orario di servizio

L’accordo tra Istituto e docente comandato è replicabile per cinque anni scolastici, ferma rimanendo la conferma o la revoca anno per anno, secondo la normativa ministeriale dei comandi in vigore. Il comando è rinnovabile per altri cinque anni.

L’orario è articolato in ventisei ore settimanali per compiti istituzionali e dieci ore settimanali per accrescere il proprio patrimonio professionale (attività di studio anche individuale, partecipazione a convegni, ecc.).

Il docente comandato è alle dipendenze funzionali dell’Istituto, sia per quanto attiene le attività concretamente svolte, sia per l’orario di lavoro, articolato secondo le esigenze dell’Istituto anche in modo flessibile e modulare e comunque funzionale ai servizi erogati dall’Ente. Per tutti gli altri aspetti del rapporto di lavoro, si fa riferimento allo stato giuridico vigente degli insegnanti e al CCLN del Comparto scuola.

Profili professionali, funzioni e compiti dei docenti comandati

Il docente comandato svolge compiti inerenti alle funzioni sotto indicate e collabora alla gestione quotidiana dell’Istituto in relazione alle esigenze e alle linee indicate dal programma di attività scientifica e culturale dell’Istituto, che provvede alla formazione in servizio e favorisce l’acquisizione di nuove competenze metodologiche e disciplinari nei diversi ambiti di attività dell’Istituto.

Il docente comandato attende all’attuazione dei programmi attinenti alla didattica, alla formazione e all’aggiornamento degli insegnanti e all’educazione permanente; supporta i docenti in servizio nella progettazione di percorsi di particolare interesse culturale e didattico nell’ambito dell’insegnamento della storia; cura la preparazione della documentazione didattica e la programmazione e realizzazione di convegni, seminari, pubblicazioni ed altre iniziative contemplate dallo svolgimento dei programmi; collabora a questi programmi con propri interventi specialistici; collabora con le istituzioni scolastiche e con gli enti locali; mantiene contatti con studiosi operanti presso gli Istituti della rete ai fini del coordinamento dei programmi comuni e con studiosi operanti presso altri enti italiani e stranieri, curando l’esecuzione delle intese operative raggiunte.

Presentazione della domanda

Le domande – contenenti, oltre i dati anagrafici, i recapiti postale, telefonico ed elettronico, il curriculum formativo-professionale e la dichiarazione, sotto la personale responsabilità dei candidati, del possesso dei requisiti richiesti, nonché degli eventuali titoli preferenziali – dovranno essere rivolte, in carta libera, al Presidente dell’Istituto e presentate a mano, tramite fax, tramite raccomandata o posta elettronica con avviso di ricezione indicando come oggetto: “Bando comandi 2009-2010″, entro e non oltre le ore 12.00 del 30 marzo 2009.

I colloqui per la selezione avverranno presso la sede dell’Istituto, con specifico invito rivolto a tutti gli insegnanti ammessi alla graduatoria. Essi verteranno su argomenti tesi a verificare la conoscenza delle finalità, dell’assetto e dell’attività dell’Istituto; la predisposizione e l’attidudine al lavoro di gruppo e alle relazioni istituzionali e culturali; le prospettive di lavoro che i candidati intendono perseguire nell’ambito specifico della didattica.

Per ulteriori chiarimenti, si prega di rivolgersi presso l’Istituto in Piazza Calvario, c/o Centro Culturale Polivalente, 89022 Cittanova (RC), tel.0966-655615, fax 0966-655397, e-mail istitutoarcuri@tiscali.it

La presente comunicazione, è stata trasmessa, con l’invito a darne massima diffusione, all’Ufficio Scolastico Provinciale, ai sindacati scuola della provincia di Reggio Calabria e pubblicata sul quotidiano “Calabria Ora”.

Il Presidente
Dr. Rocco Lentini

Il comune di Roccaforte del Greco (RC), in collaborazione con L’Istituto Ugo Arcuri e con l’Istituto Scolastico Comprensivo di San Lorenzo, ha bandito per l’anno scolastico 2007-2008 la borsa di studio “Marco Perpiglia-Giuseppina Russo” sul tema “La Calabria e il movimento di Liberazione in Italia”.
Il concorso, in tre sezioni, è rivolto agli studenti delle scuole primarie, delle scuole medie inferiori e delle medie superiori, residenti nel comune di Roccaforte del Greco o i cui genitori siano stati residenti nel medesimo comune. I lavori di ricerca, organizzati in elaborati, dossier, tesine o cd rom dovranno pervenire entro il 28 marzo alla segreteria dell’istituto Comprensivo di San Lorenzo (RC).
Ai vincitori sarà assegnata una borsa di studio di € 500.

Lascia un Commento