L’Europa a scuola

Nella primavera del 2020 realizzeremo la prima edizione del ciclo “L’Europa a scuola”, frutto di una nuova collaborazione con l’Ufficio di Milano del Parlamento europeo: si tratta di un percorso didattico sulla storia e le istituzioni europee rivolto a docenti, studenti e studentesse delle scuole secondarie di secondo grado.
Questa prima edizione si avvia in occasione dell’apertura della nuova legislatura europea 2019-2024 e costituisce un momento di approfondimento dei temi sui quali si concentrerà la Conferenza sul futuro dell’Europa, annunciata dai vertici delle istituzioni europee e alla quale sarà chiamata a partecipare, in molteplici forme, la società civile. Un’ottima occasione, quindi, per coinvolgere studenti e studentesse nella costruzione di una cittadinanza europea.
Questa nuova offerta formativa di Fondazione ISEC, rivolta a professori e studenti, si avvale della consulenza scientifica e della partecipazione di Bruno Marasà, per anni direttore dell’Ufficio a Milano del Parlamento europeo ed esperto di Unione europea.
In allegato trovate tutti i dettagli e le modalità di iscrizione.

Il corso è gratuito e verrà proposto nei mesi di marzo, aprile e maggio in date da concordare.
Il termine ultimo per le iscrizioni è domenica 9 febbraio 2020.
Info e iscrizioni: didattica@fondazioneisec.it

Corso di aggiornamento “La storia globale in classe”

2019-11-07_invito_mudec_def_pagina_1Fondazione ISEC, in collaborazione con PRIN 2015/Firenze, il Dipartimento di Scienze della Mediazione Linguistica e di studi interculturali dell’Università degli studi di Milano e il MUDEC-Museo delle culture, promuove un corso di aggiornamento e formazione per docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado dal titolo “La storia globale in classe. Tempi, spazi, narrazioni, rappresentazioni tra Milano e il mondo”, a cura di Maria Matilde Benzoni, Monica Di Barbora, Carolina Orsini.
Il corso prevede un ciclo di quattro lezioni e due laboratori su alcuni dei grandi snodi delle interazioni globali di Milano e dell’Italia in età moderna e contemporanea e sulla didattica nelle classi multiculturali. Il percorso si svolgerà anche attraverso la scoperta del patrimonio etnografico del MUDEC: le lezioni si terranno in Fondazione ISEC (Sesto San Giovanni) e al MUDEC (Milano). L’obiettivo è quello di offrire ai partecipanti l’occasione di prendere contatto con la dimensione globale e interculturale del passato e del presente della nostra città metropolitana attraverso, Per promuovere percorsi di educazione alla cittadinanza in sintonia con le sfide poste dal mondo globalizzato, e per affrontare l’insegnamento delle discipline umanistiche e delle lingue con una consapevole sensibilità nei confronti dei tempi, degli spazi e delle forme delle interazioni globali di Milano, dell’Italia e dell’Europa con le altre civiltà e culture del pianeta.
Per i docenti è prevista la possibilità di esonero dal servizio per aggiornamento professionale, in quanto Fondazione ISEC è parte della rete degli istituti associati all’Istituto Nazionale Ferruccio Parri-INSMLI riconosciuto agenzia di formazione accreditata presso il Miur.

Da giovedì 7 novembre a mercoledì 11 dicembre 2019, ore 15.00/18.00
Fondazione ISEC, Villa Mylius, largo La Marmora 17 Sesto San Giovanni (MM1 Sesto Rondò)
MUDEC Museo delle culture, Via Tortona 56, Milano (MM2 S.Agostino o Porta Genova)
Info e iscrizioni: didattica@fondazioneisec.it

Open day ISEC per la scuola 2019/2020

Fondazione ISEC vi invita all’incontro di presentazione delle nostre attività didattiche e formative per l’anno scolastico 2019/2020.

Monica Di Barbora, responsabile della sezione didattica, introduce e presenta le iniziative. Sarà presente lo staff della Fondazione per illustrare le caratteristiche e le potenzialità del patrimonio per la didattica.

Mercoledì 18 settembre ore 16.00
Fondazione ISEC, Villa Mylius, largo La Marmora 17 Sesto San Giovanni
Info e conferme: didattica@fondazioneisec.it

Lettera di fine anno scolastico 2018/2019

Care e cari docenti,
si è chiuso un altro anno di attività didattica e formativa e ci teniamo a ringraziarvi per l’interesse con cui avete seguito anche quest’anno le proposte di Fondazione ISEC. Vi ringraziamo anche per la disponibilità con cui avete accolto il passaggio di consegne dal professor Agnoletto e gli assestamenti che ogni fase di cambiamento comporta.
È stato un anno molto intenso, faticoso ma gratificante e ricchissimo di stimoli. Tirando un po’ di somme, abbiamo registrato
oltre 50 laboratori con più di 1600 studenti
• 14 corsi di formazione a cui avete partecipato in circa 400
• oltre 400 studenti hanno svolto da noi il percorso di Alternanza scuola lavoro.
• le visite e i progetti legati alla mostra sul ’68 (circa 500 studenti e studentesse)
• oltre 70 appuntamenti tra seminari, presentazioni di volumi, convegni, tutoring nelle classi.

Adesso è già ora di pensare al programma per l’anno prossimo. Ci saranno delle conferme, tra le quali il corso “Cinema e storia”, e delle novità: vi presenteremo il nuovo e ricco programma mercoledì 18 settembre alle 16.00, quando terremo il consueto incontro di presentazione delle nostre attività didattiche e formative per l’anno scolastico 2019/20.
Segnatevi la data e poi dimenticatevene fino al rientro dalle vacanze che auguriamo a tutte e tutti serene e rinvigorenti. Buon lavoro a chi è ancora impegnato con gli esami.
Per richieste, informazioni o dubbi, non esitate a contattarci.
I nostri più cordiali saluti e auguri,
Monica Di Barbora, responsabile sezione didattica “ISEC per la scuola”

Incontro “Riflessioni sul primo femminismo. Percorsi, lessico, interpretazioni”

2019-05-16_primo-femminismi_invito-webQuali caratteristiche ha avuto il primo femminismo italiano? Si è trattato di un movimento omogeneo o frammentato e conflittuale? E soprattutto, il termine “femminismo” è corretto o è più opportuno parlare di “emancipazionismo”? Ne discutiamo in occasione di un seminario dedicato al primo femminismo e alla storia delle donne in Italia.

Introduce e modera:
• Monica di Barbora, Fondazione ISEC

Intervengono:
• Liviana Gazzetta, Istituto per la storia del Risorgimento, Comitato di Padova: “Trasversalità e conflitti nella mobilitazione del primo femminismo italiano”
• Maria Teresa Sega, Iveser Venezia e rEsistenze: “Per un approccio didattico al primo femminismo”
• Perry Willson, University of Dundee: “Una confusione terminologica: “femminismo” ed “emancipazionismo” nell’Italia liberale”

Conclude:
• Maria Luisa Betri, Università degli studi di Milano

L’incontro è organizzato nell’ambito del progetto #aggiungiPROmemoria promosso insieme a Fondazione Dalmine con il contributo di Fondazione Cariplo.

Giovedì 16 maggio 2019, ore 15/18
Fondazione ISEC, Villa Mylius, Largo La Marmora 17, Sesto San Giovanni-Città metropolitana
Info: didattica@fondazioneisec.it

Mostra “Esplorare il volto della città”

2019-04-02_mostrama_shortNell’ambito del progetto “MilanoAttraverso. Esplorare il volto della città” promosso da Asp Golgi-Redaelli, Cfp Bauer, Fondazione ISEC e Fondazione AEM, vi invitiamo alla mostra “Esplorare il volto della città. Via Padova e De Angeli-Bande Nere: due territori a confronto attraverso l’esperienza di raccolte fotografiche dal basso” che si terrà alla Casa dell’energia e dell’ambiente (piazza Po 3, Milano, metro linea 1 Pagano), ingresso gratuito, dal 2 al 19 aprile 2019.

In occasione della mostra sono previsti:
• due incontri di formazione per docenti: Archivi fotografici e storia urbana, a cura di Monica Di Barbora (Fondazione ISEC). Martedì 9 e 16 aprile, ore 15-18. Info e iscrizioni: didattica@fondazioneisec.it
• la proiezione del film “Prossima fermata via Padova” di Giulia Ciniselli.
Giovedì 18 aprile, ore 18.
• Visite guidate per le scuole su prenotazione. Info e iscrizioni: milanoattraverso@gmail.com

L’esposizione è l’esito del coinvolgimento di due diverse comunità della zona di via Padova e dell’area De Angeli-Bande Nere, chiamate a cercare immagini e documenti storici o a dare testimonianza del proprio vissuto sul territorio. La ricostruzione storica partecipata dell’identità dei quartieri è una delle azioni qualificanti della rete di MilanoAttraverso. Il coinvolgimento della comunità, con l’invito a condividere informazioni, fotografie, ricordi, racconti, ha dato ottimi risultati. Più di cinquanta fotografie d’epoca, tra le migliaia di documenti che il pubblico ha generosamente condiviso, dall’autunno 2018 sono stati in mostra in due luoghi simbolo di quei territori: l’Istituto Piero Redaelli di via d’Alviano e l’ex chiesetta del Parco Trotter. In questo nuovo allestimento è possibile visitare le due mostre abbinate, che offrono spunti di comparazione e riflessione.

Un progetto di Milano Attraverso, sostenuto da Fondazione AEM, Cfp Bauer, Fondazione Isec, ASP Golgi Redaelli. In collaborazione con La Città del Sole – Amici del Parco Trotter.

Inaugurazione: martedì 2 aprile 2019, ore 18.
Casa dell’energia e dell’ambiente, piazza Po 3, Milano
Aperta dal 2 al 19 aprile 2019
Orari: da lunedì a giovedì 9-17, venerdì 9-13
Ingresso gratuito

Invito

Seminario “Guardare la storia: donne e uomini nelle immagini dei manuali scolastici”

2019-03-08_flcg_sfideIn occasione della fiera Fa’ la cosa giusta, ISEC propone un laboratorio curato da Monica Di Barbora e rivolto a docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, nell’ambito della sessione “Sfide. La scuola di tutti”.

Il laboratorio propone una riflessione sull’utilizzo delle immagini nei libri di testo, con particolare riguardo all’articolazione dei generi. Dopo una breve introduzione teorica, le/i docenti lavoreranno sui loro libri di testo per riflettere sulle modalità di rappresentazione usate nei manuali, anche nell’interazione con il testo scritto. L’obiettivo è fornire gli strumenti per una lettura, ma anche un utilizzo didattico, più consapevole della ricca mole iconografica proposta dai libri scolastici. L’incontro è pensato specialmente per le/i docenti di storia. Per un lavoro più proficuo, sarebbe preferibile che le/i partecipanti potessero avere con sé il libro di testo in uso.
Ingresso gratuito, ma è necessario iscriversi compilando il form online.

Venerdì 8 marzo ore 11.30
Fieramilanocity, via Colleoni, padiglioni 3 e 4, GATE 4, Aula Rossa
Info: didattica@fondazioneisec.it
Iscrizioni online

Giorno della memoria | Incontro “Censire, discriminare, depredare”

In preparazione al Giorno della memoria, ISEC vi invita all’incontro “Censire, discriminare, depredare. Gli ebrei italiani e i provvedimenti antiebraici”.

Intervengono:

  • Laura Brazzo, Fondazione Cdec
  • Barbara Costa, Archivio storico Intesa Sanpaolo
  • Emanuele Edallo, Università degli studi di Milano
  • Fabio Isman, giornalista e scrittore

Introduce e modera:

  • Monica Di Barbora, Fondazione ISEC

Incontro pubblico e gratuito, fino a esaurimento posti.

Per i docenti partecipanti è prevista la possibilità di esonero dal servizio per aggiornamento professionale. Per i docenti, è possibile seguire il seminario con la propria classe previa iscrizione e fino a esaurimento dei posti disponibili.

Giovedì 17 gennaio 2019 ore 15.00/18.00

Fondazione ISEC, Villa Mylius, largo La Marmora 17 Sesto San Giovanni
Per informazioni e iscrizioni: didattica@fondazioneisec.it

Incontro “Hatshepsut e le altre”

ISEC vi invita all’incontro “Hatshepsut e le altre. Un’introduzione alla storia delle donne attraverso cinque immagini” a cura di Monica Di Barbora.

Incontro pubblico e gratuito, fino a esaurimento posti.

Per i docenti partecipanti è prevista la possibilità di esonero dal servizio per aggiornamento professionale.

Mercoledì 16 gennaio 2019 ore 15.00/18.00

Fondazione ISEC, Villa Mylius, largo La Marmora 17 Sesto San Giovanni
Per informazioni e iscrizioni: didattica@fondazioneisec.it

Dialoghi a Villa Mylius | Seminario di discussione di Zapruder 39: “Fake. Vero falso verosimile”

2017-10-03_copertina-39_webIn un’epoca di ampio dibattito pubblico sulle cosiddette fake-news vogliamo riflettere su vero e falso nella ricerca storica: quali sono i canoni di autenticità di una fonte storica? Ormai ampiamente tramontata la visione positivistica del documento e l’idea della storia come ricerca del “vero”, indagare il falso ha ancora un senso, a patto di chiarirne metodi, fini e confini. 
Un tema importante sia per la ricerca storica, sia per il suo significato didattico e per il suo impatto sul senso comune.

Fondazione ISEC e Associazione Storie in movimento promuovono un seminario per discutere il numero 39 di “Zapruder. Rivista di storia della conflittualità sociale”.

Intervengono:
Monica Di Barbora, curatrice del numero 39 di Zapruder
Lidia Martin, redazione Zapruder
Adolfo Mignemi, Società Italiana per lo studio della fotografia-Sisf

Coordina Stefano Agnoletto, Fondazione ISEC.

L’incontro è organizzato nell’ambito del progetto #aggiungiPROmemoria promosso insieme a Fondazione Dalmine, con il contributo di Fondazione Cariplo.

Martedì 3 ottobre 2017 ore 17,00

Fondazione ISEC, Villa Mylius, Largo La Marmora 17, Sesto San Giovanni-Città metropolitana (MM1 Sesto Rondò)
Info: comunicazione@fondazioneisec.it